Serena Morosi, FdI-AN, Est modus in rebus…ma evitiamo vittimismi!

Fatela finita con teatrini, epistole che si concludono con espressioni quali “qua la mano” o peggio ancora “lealtà” …fino ad arrivare a parodie tra il tragico e il comico!!!

Serena Morosi, FdI-AN, Est modus in rebus…ma evitiamo vittimismi!
Serena Morosi

Serena Morosi, FdI-AN, Est modus in rebus…ma evitiamo vittimismi!

da Serena Morosi
ASSISI – Dopo quel titolo “Clamoroso Travicelli appoggia Proietti al ballottaggio” avevo concluso le mie riflessioni con un “Spingendoci oltre la data del 19 Giugno, il sospetto è che ci si possa trovare al cospetto di pratiche poco limpide e poco gradite, con alle spalle urne chiuse e polemiche aperte”. Ho sperato di essere smentita dai fatti, ma nel corso di questo primo anno Proietti, e fino a questo definito “clamoroso” ma per nulla inaspettato rimpasto, non abbiamo che avuto conferme… E non credo sia il caso di tirare in ballo ingenuità o peggio ancora vittimismo!

Dai, su, siamo tutti adulti, maggiorenni e vaccinati e la Cara Travicelli, in politica da anni, credo sia stata più che consapevole del fatto che fosse stata nominata Assessore in virtù del proprio peso elettorale utile al ballottaggio, e quindi per mero opportunismo politico della Sindaca, peraltro lo stesso nobile valore che lei ha saputo interpretare quando decise di non essere Consigliere d’opposizione ma accettare l’incarico in Giunta e quindi passare nonchalante dalla parte della maggioranza…

Insomma chi di opportunismo ferisce (lo stesso Lunghi ha ammesso di essersi sentito tradito…), d’opportunismo perisce! Per tutelare la propria posizione la Sindaca prima raccatta e poi scarica. Continuo a pensare che con questi Amministratori, parafrasando il noto proverbio, si possa affermare “in amore, in guerra… e in politica (?!)… tutto sembra essere lecito”, in barba al rispetto che i Cittadini meritano!!! Nessun comunicato ufficiale, nessuna motivazione plausibile se non un vago e senz’altro pretestuoso “problemi con il personale degli uffici” o addirittura il sospetto che la maestra avrebbe avuto per un’eventuale “assenza strategica”… ma per favore! Fatela finita con teatrini, epistole che si concludono con espressioni quali “qua la mano” o peggio ancora “lealtà” …fino ad arrivare a parodie tra il tragico e il comico!!!

E comunque, è importante ricordare che la Pasionaria sostenitrice di questa amministrazione anche di fronte all’indifendibile, solo qualche settimana fa, probabilmente ignara dell’ineluttabile destino che l’avrebbe colpita come una meteora nel giorno di San Lorenzo, si è permessa di dare dei “morti” a coloro che levavano lucide voci di opposizione, a questo punto ci si augura che “passata politicamente a miglior vita”, come potrebbe coerentemente auto-definirsi, riacquisti una visione lucida e non faziosa circa l’operato di coloro che ci amministrano e magari lei stessa inizierà a pretendere FATTI CONCRETI, proposte interessanti per la Città, i nostri giovani Cittadini o per le fasce “deboli”, iniziative meno autocelebrative ma a vantaggio dei Signori Cittadini (contribuenti), meno cinguettii, selfie e comunicati inutili su visite e balletti vari…

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*