Unipegaso

Straordinaria adesione per L’Umbria si rimette in Moto

Già 45 i Comuni che hanno condiviso il progetto, 22 i Moto Club Umbri e 64 le Strutture Ricettive

Straordinaria adesione per L'Umbria si rimette in Moto

Straordinaria adesione per L’Umbria si rimette in Moto ASSISI –  Sono già in molti quelli pronti a dare il loro contributo per rimettere in moto l’Umbria. L’iniziativa, promossa dal Comune di Assisi, con il sostegno di Anci Umbria, Confcommercio  Umbria, associazione I Borghi più Belli d’Italia e la collaborazione della Federazione Motociclistica italiana – Comitato Umbro, ha l’obiettivo di coinvolgere in particolare mototuristi in un grande evento di riscoperta del territorio umbro, attraverso le sue eccellenze culturali, artistiche e gastronomiche. L’appuntamento è previsto per il 25 e 26 marzo, primo weekend di primavera.

Sul sito www.umbriamoto.it è possibile dare la propria adesione al progetto sia come soggetti promotori (Comuni e Motoclub) che come Operatori turistici che possono proporre i loro pacchetti soggiorno dedicati all’evento.

Siamo molto felici – dichiara Eugenio Guarducci, Assessore alla Cultura e Turismo della Città di Assisi – che da tutti i territori della regione siano arrivate convinte adesioni a questo progetto. Mancano pochi giorni al termine di scadenza fissato per il 20 febbraio e siamo convinti che ci saranno ancora altri protagonisti che ci aiuteranno a rimettere in Moto la nostra Regione!”

Dalla settimana prossima gli interessati potranno consultare sul sito www.umbriamoto.it i diversi itinerari a tema che stanno per essere pubblicati dai singoli Comitati che si sono attivati nei diversi territori, mentre possono già consultare le prime proposte di soggiorno costruite dalle Strutture Ricettive che hanno al momento raggiunto quota 64 adesioni!

Tra i primi ad avere avanzato la propria candidatura per la realizzazione dell’evento, le associazioni Strade del Vino, Strade dell’Olio, il Movimento Turismo del Vino, lo Iat del comprensorio Valnerina-Cascia. E ancora, i Comuni di Castiglione del Lago, San Venanzo, Lugnano in Teverina,Panicale, Gualdo CattaneoValfabbrica, Acquasparta, Deruta, Bevagna, Spello, Allerona,  Bastia Umbra, Bettona, Amelia, Cannara,Montefalco, Penna in Teverina, Perugia, Montone, Attigliano, Pietralunga, Otricoli, Ferentillo, Piegaro,  Gubbio, Scheggia, Sigillo, Fossato di Vico, Foligno, Spoleto, Trevi, Valtopina, Gualdo Tadino e Sellano. E quindi i Comuni della Valnerina: Cascia, Norcia, Cerreto di Spoleto, Vallo di NeraSant’Anatolia di Narco, Scheggino, Poggiodomo, Preci, Monteleone di Spoleto, Arrone, Ferentillo, Montefranco.

Tra i Moto Club che collaboreranno all’organizzazione dei percorsi hanno già dato il loro ok Ducati Club Perugia, Motoclub Pepe Bevagna, Motoclub Jarno Saarinen – Petrignano Assisi, Sant’Egidio Circuito dell’Aeroporto, Mototuristi Solidali, Automotoclub Storico Assisano, Moto Dolmen – Valfabbrica, Motoincontro Fabio Celaia, Moto Club Deruta 2012, Il Terzo Polo Mc – Bastia, Maxi Moto Group 2.0 – Terni, BMW Motorrad Club Umbria, Moto Club Foligno, MC Fuorigiri 2001 – Spello, Ducati Monster Club Italia – Perugia, Motoclub Mugnano, Black Wolf – Assisi, Black Wolf – Spoleto, Moto Club Marco Papa Perugia, Moto Club del Trasimeno, MotoClub Ali nel Vento – Tavernelle, BikerKeeper.

L’Umbria si rimette in Moto anche attraverso i canali social. I partecipanti potranno raccontare e condividere il loro viaggio in Umbria sulle pagine ufficiali Facebook, Twitter e Instagram @umbriamoto con l’hashtag #Umbriamoto.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*