Tavolo ASSIST Cultura, molto partecipato l’incontro al Metastasio di Assisi, ecco i punti discussi [VIDEO]

C'è la volontà da parte dell'amministrazione comunale di coinvolgere quanti più soggetti possibili sul territorio

Ecco i nomi dei componenti del Tavolo Assist Cultura voluto da Città di Assisi

Tavolo ASSIST Cultura, molto partecipato l’incontro al Metastasio di Assisi, ecco i punti discussi ASSISI – Produzione e organizzazione eventi, cultura d’impresa, partecipazione di associazioni culturali, relazioni internazionali, Spirito di Assisi, e poi ancora ambiente, natura, creato, musica sacra e antica, cori, rievocazioni storiche, folklore, arti visive, pittura, scultura e fotografia. Sono questi i punti al centro dell’incontro del tavolo Assist Turismo, tenutosi sabato mattina al Teatro Metastasio di Assisi. Iniziare a condividere, progettare e immaginare insieme le prospettive culturali della città, questo l’obiettivo del tavolo dedicato alla cultura.

All’incontro, tra l’altro molto partecipato, erano presenti l’assessore alla cultura della città di Assisi, Eugenio Guarducci, il sindaco Stefania Proietti, l’ex sindaco facente funzioni Antonio Lunghi, oggi consigliere comunale, i membri del tavolo Assist Cultura e tutti i candidati che si sono proposti di sedere al tavolo composto da 12 persone.

Era presente, tra gli altri, Fulvia Angeletti (figlia di Carlo ndr) del Teatro degli Instabili di Assisi, Giulio Franceschini, presidente della Fondazione internazionale di Assisi, Carlo Bosco del Cambio Festival.

C’è la volontà – è stato detto – da parte dell’amministrazione comunale di coinvolgere quanti più soggetti possibili sul territorio, affinché sia lo stesso territorio che si proponga, nominando un coordinatore dell’intera attività. I punti elencati sono stati immediatamente arricchiti dagli interventi delle persone che hanno partecipato. Attenzione per la musica antica e sacra, ma anche la necessità di fare qualcosa per i bambini da 0-6 anni ed oltre. Forte la richiesta di costruire un’agenda comune di eventi in modo tale che non ci siamo sovrapposizioni è stato detto da Giulio Franceschini.

“Sarà un brain storming permanente – ha spiegato l’assessore Guarducci – capace, mi auguro, di suggerire e aiutare la nostra amministrazione nel fare le scelte più opportune in uno dei settori più strategici che dobbiamo assolutamente rilanciare. Abbiamo voluto riaprire il Teatro Metastasio – prosegue Guarducci – non a caso con questo importante momento di riflessione per fare in modo che anche i cittadini possano tornare a vivere questo spazio che recentemente ha ottenuto un finanziamento dalla Regione Umbria che permetterà di procedere ad un restyling ed ammodernamento non più procrastinabile”.

In occasione dell’incontro con i membri del tavolo Assist Cultura è stato esposto lo storico sipario del teatro Metastasio del 1839 firmato dall’autore Raffaele Fogliardi, riconsegnato al Comune di Assisi il 9 settembre 2011. Dopo anni in cui il sipario è stato tenuto nascosto e mal conservato, ora è nuovamente esposto nel suo luogo originario consentendo così anche di essere valutato con contezza per il suo restauro.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*