Teatro Lyrick Assisi, ad inaugurare la stagione le meritevoli eccellenze locali

La compagnia del folignate è ora pronta a far rivivere sulla scena uno dei racconti più importanti della storia della letteratura fantastica

Teatro Lyrick Assisi, ad inaugurare la stagione le meritevoli eccellenze locali

Teatro Lyrick Assisi, ad inaugurare la stagione le meritevoli eccellenze locali. Al via la nuova stagione teatrale 2016/2017 del Teatro Lyrick di Assisi e quest’anno, ad inaugurare l’apertura del prestigioso sipario, saranno proprio due giovani e meritevoli compagnie amatoriali umbre grazie alla seconda edizione della rassegna “Teatro x Teatro…emozioni a quadrato”; una rassegna che punta a dare spazi per rappresentazioni e visibilità di pubblico ad indiscusse eccellenze di produzione teatrale locale.

Il primo spettacolo in cartellone è previsto per sabato 15 ottobre alle ore 21,15 con l’opera musicale “JEKILL & HYDE” portata in scena dalla compagnia OLBC di Foligno , tratta dal celebre romanzo dello scrittore scozzese Robert Louis Stevenson.

Reduce del grande successo riscosso con il musical “Jesus Christ Superstar”, la compagnia del folignate è ora pronta a far rivivere sulla scena uno dei racconti più importanti della storia della letteratura fantastica di sempre con la regia e le coreografie di Silvia Metelli.
Il musical riadattato dalla OLBC prevede testi recitati tradotti in italiano e brani cantati dal vivo in lingua originale con traduzioni proiettate.

Gli spettatori assisteranno all’eterna lotta esistente tra il bene e il male con il dottor Henry Jekyll da un lato e il suo diabolico alter ego, Edward Hyde, dall’altro.

Il dottor Jekyll, spinto dalla volontà di aiutare il padre affetto da una grave malattia mentale che devasta la sua anima, durante alcuni studi sulla psiche umana, riesce, mescolando particolari sostanze chimiche, a mettere a punto una formula in grado di separare dall’animo umano la natura buona e quella malvagia.

La sua personalità si scinde così in due metà speculari che, alternativamente, iniettandosi il composto, prendono possesso del suo corpo, trasfigurandone anche l’aspetto.

Non nutrendo alcun sospetto sulle conseguenze cui andrà incontro, vittima della sua stessa creatura, Jekyll cade in una trappola autodistruttiva, fino a identificarsi spontaneamente con Hyde capace di ogni malvagità. Uno spettacolo unico impreziosito dalla romantica partitura di Frank Wildhorn e Leslie Bricusse.

Prossimo appuntamento con la rassegna “Teatro x teatro” il 22 ottobre, alle ore 21.15 con “Il fantasma di Canterville” liberamente ispirato all’omonimo racconto di Oscar Wilde, portata in scena dalla Compagnia Argento Vivo di Umbertide.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*