Terremoto 6.5, lunedì chiusa la basilica di Santa Maria degli Angeli

Sono da controllare gli intonaci nelle zone che evidenziano lesioni

Terremoto 6.5, lunedì chiusa la basilica di Santa Maria degli Angeli

Il terremoto di magnitudo 6.5 che ha distrutto il centro storico di Norcia e tutto il comprensorio, ha spinto tutti i sindaci e i tecnici dei comuni ad accelerare i sopralluoghi nei vari luoghi, soprattutto in quelli di culto.

A Santa Maria degli Angeli la scossa più importante, con magnitudo 6.5 delle 7.40 circa, è giunta al termine della prima delle celebrazioni eucaristiche della domenica. Alle ore 13 – è scritto nel sito internet dei Frati Minori – è stato effettuato il sopralluogo in Basilica da parte dei Vigili del Fuoco con il Comandante dell’Umbria, l’ingegnere del Comune di Assisi e altri tecnici, che insieme hanno valutato la situazione.

Le strutture hanno tenuto bene e che non ci sono danni strutturali alla Basilica, Sono, comunque, da controllare gli intonaci nelle zone che evidenziano lesioni (come detto “non strutturali”), Per far questo sono necessari dei mezzi adatti che oggi non si riusciva a predisporre (sia per l’altezza della Basilica, sia perché non si è certi che il pavimento regga il peso di un mezzo pesante dei VdF). Dovendo, dunque, attendere questi controlli che verranno fatti domani, la Basilica sarà chiusa alle visite e alle celebrazioni anche per il giorno di domani, lunedì 31 ottobre. La celebrazione delle Lodi, alle 6.30, e delle messe (ore 7, 8, 9 e 11) si terranno regolarmente al Refettorietto, al quale si potrà accedere entrando dall’ingresso del Museo della Porziuncola.

Anche la chiesa di San Pietro ad Assisi rimane chiusa. Da quanto appreso da fonti non ufficiali ci sarebbe un bel danno nei corridoi.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*