Con il Cuore

Terremoto, Notai Cattolici, ad Assisi osservatorio sito Unesco

Seguendo lo spirito che anima l’attività di AINC, l’evento avrà una finalità solidaristica

Terremoto, Notai Cattolici, ad Assisi osservatorio sito Unesco

Terremoto, Notai Cattolici, ad Assisi osservatorio sito Unesco

ASSISI – “Assisi osservatorio nazionale permanente dei siti Unesco a rischio sismico”. Lo ha anticipato il sindaco Stefania Proietti in apertura dei lavori del congresso nazionale dell’associazione italiana dei notai Cattolici che ha scelto come tema “La tutela dei beni culturali e i beni ecclesiastici”. Questione fondamentale ha spiegato il sindaco per capire come agire sui monumenti dopo un terremoto. Sisma che è stato al centro del dibattito ma che è stata anche l’occasione di un l’iniziativa concreta affidando il catering della due giorni a una azienda di Norcia della famiglia Bianconi, la prima a riaprire albergo e ristorante dopo i drammatici terremoti che hanno danneggiato gravemente tanti comuni del centro italia, restituendo un lavoro a ottanta persone.

“Un tema, quello della tutela dei beni culturali, di grande importanza per il paese che i professionisti devono conoscere a fondo così come la tutela del creato come ci dice Papa Francesco”, spiega il vescovo Domenico Sorrentino che accompagna l’associazione dalla sua nascita “con un percorso spirituale che rende unica la due giorni di Assisi che abbiamo sempre voluto dedicare ad aspetti interessanti per i professionisti che vogliono però dedicare le proprie competenze al bene comune, alla società percorrendo quel cammino di incontro con le persone che ci ha indicato Papa Francesco.

I notai in uscita, tra la gente, questa è la missione di professionisti che vogliamo fare nostra quotidianamente”, commenta il presidente dell’Ainc Roberto Dante Cogliandro che insieme a Marco Galletti, Andrea Dello Russo, Alberta Canape ed Elisabetta Carbonari promuove da anni un nuovo modello di notaio nella società che culmina con questo evento che unisce l’attività informativa del convegno con il sostegno forte alle iniziative dell’istituto Serafico.

“Siamo felici che Ainc conferma il proprio servizio al fianco dei più fragili. Il risultato più importante è vedere una bambina irachena in condizioni gravissime strappate al furore della guerra che oggi è curata grazie al sostegno dell’Ainc e che papà a Francesco solo pochi giorni fa ha ricevuto in Vaticano”, ha dichiarato la presidente del Serafico Francesca Di Maolo.

Alla prima giornata sono intervenuti, tra gli altri, il presidente del Consiglio nazionale del notariato Salvatore Lombardo, il notaio Adriano Pischetola, oltre ai rappresentanti della magistratura e dell’avvocatura umbra, con la moderazione del direttore di Rai Vaticano Massimo Milone. Il congresso Ainc prosegue domani sabato 13 maggio. In occasione del Centenario delle apparizioni della Madonna di Fatima è prevista una Messa nel Santuario Mariano di Santa Maria degli Angeli da cui poi partirà il ͞Cammino lungo la Via di Francesco͟ di preghiera e riflessione, che toccherà alcuni dei principali luoghi della vita di San Francesco. 

Seguendo lo spirito che anima l’attività di AINC, l’evento avrà una finalità solidaristica.

Sabato, al termine del cammino, sarà organizzato un pranzo di beneficenza e proseguirà la ͞Maratona della Solidarietà͟, avviata nel 2016, con una raccolta fondi per il progetto dell’istituto Serafico di Assisi ͞I letti di Francesco͟ grazie al quale vengono accolti e curati due bambini con pluridisabilità gravi che provengono da zone di guerra. 

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*