Universo Assisi, il grande concerto di Ciammarughi e Dj Ralf [FOTO E VIDEO]

UniversoAssisi il monte in festa, con il primo concerto, la manifestazione della città che ci regala delle magiche note, colori, passioni e sogni

Universo Assisi, il grande concerto di Ciammarughi e Dj Ralf

Universo Assisi, il grande concerto di Ciammarughi e Dj Ralf

ASSISI – Un gran bel concerto, altro che flop! E’ questa la prima impressione. Sentir suonare lassù, agli stazzi del Monte Subasio, il grande pianista jazz di Assisi insieme al disc jockey, famoso in tutta Europa Dj Ralf, viene in una sola cosa; è stata una grande accoppiata, anche se al primo impatto si pensava che non lo fosse.  E’ cominciato così il primo appuntamento dell’edizione numero zero di Universo Assisi.

Le parole di apertura dette da Ramberto Ciammarughi hanno colpito il pubblico presente. Un gran pubblico, chi seduto, chi in piedi e chi sdraiato a terra a godersi il bel concerto, sotto a un solo cocente e a un vento che accarezzava dolcemmente il volto. Questo è Universo Assisi.

Assessore Claudia Travicelli: “UniversoAssisi il monte in festa, con il primo concerto, la manifestazione della città che ci regala delle magiche note, colori, passioni e sogni”.

Una coraggiosa connessione tra la pulsazione e la varietà di suono che può produrre un DJ come Ralf e il pianismo eclettico di Ramberto Ciammarughi. A loro è affidata la ricerca dei possibili punti di contatto tra due mondi espressivi che sembrerebbero inconciliabili. Ai due artisti si è unito il grande trombonista Gianluca Petrella, il gruppo Tetraktis e alcuni componenti dell’ensemble “Novamusica”.

La domanda sorge spontanea
Cos’è che può soffiare…il cielo?
Pier paolo Pasolini,in un opera di molti anni fa, ci dice:
“questo mio folle amore, lo soffia il cielo”
Ora è chiaro
Il cielo soffia sul mondo degli uomini una forza misteriosa e illeggibile
Un vento generato in una dimensione che non conosciamo
Un’energìa che, a folate, ci investe per dare un senso al nostro sentire
Per scompigliare le nostre scelte
Per orientare i nostri destini
Ci piace pensare a un amore declinato nelle mille lingue di questa terra
L’amore per le persone
L’amore per le cose che vediamo e per quelle che non si mostrano
L’amore per quello che il grande poeta chiama: “la straziante bellezza del creato”
L’ineluttabilità commovente della vita
Noi, in una visione più laica di quella di Pasolini
Ci limitiamo a partecipare a “quel grande concerto che è il mondo”
E a sperare che il cielo non si stanchi di soffiare nelle nostre vene e nelle nostre coscienze
Il suo dono più prezioso
Ora qualcosa di noi è salvo
E questo ci dà la forza di continuare a cercare… nel mondo che conosciamo
Una sorgente di creatività
E di poesia

Ramberto Ciammarughi

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*