Marcello Vaccai è caduto in un dirupo sul Libro Aperto

Funerali Marcello Vaccai
Marcello Vaccai

ABETONE – Il corpo senza vita di Marcello Vaccaiil 58enne di Assisi, scomparso 10 giorni fa dalla zona dell’Uccelliera è stato trovato nella zona del Libro Aperto, in località Taufi, ad Abetone.

A rinvenire il cadavere sarebbe stata la forestale alle ore 6 del 24 luglio. Vaccai era supino e teneva una cartina in mano, come se consultasse il sentiero lungo cui camminava. Il punto esatto dov’è stato trovato Vaccai era difficilmente visibile dall’alto. A causare la morte dell’uomo, dalle prime ipotesi, si pensa che sia stata una caduta accidentale in un punto molto ripido. La zona del Libro Aperto, è stata setacciate anche da elicotteri e con i droni della Croce Rossa Bologna, unico ente attualmente certificato da ENAC per l’utilizzo dei droni in area critica.

Marcello Vaccai, persona straordinaria e molto nota nell’Assisiate, mancava da casa da quasi una settimana. Era andato in vacanza a Pracchia (Pistoia) e da allora non se n’è saputo più nulla. Il fratello Roberto ha chiesto aiuto alla grande rete per affiancare la instancabili ricerche. Marcello era ricercato da giorni dopo che la sua auto è stata ritrovata nei pressi dell’Abetone.

Le ricerche sono andate avanti anche con l’utilizzo dell’elicottero dei Vigili del fuoco di Arezzo. Nelle ricerche sono stati impegnati i volontari del soccorso alpino, i carabinieri, il corpo forestale e la polizia. Impiegato nelle ricerche anche un cane molecolare. Il fratello Roberto aveva creato un gruppo nella speranza di facilitare le ricerche.

Vaccai, impiegato del Comune di Assisi, città dove risiede, era un amante della montagna e si trovava da solo in villeggiatura a Pracchia.

Su facebook arrivano i primi messaggio di solidarietà, chi non ci crede ancora e chi a malincuore accetta la triste notizia.

Ne riportiamo alcuni:

Condoglianze … aspettavamo di leggere una bella notizia e il tuo ritorno a casa …. ma …… sei tornato come angelo alla Casa del Padre …. Sostieni da lassù tutti i tuoi cari ad affrontare questo triste momento. Ciao Marcello …sei stato una Bella Persona ed un buon esempio di Vita per tutti …”

oppure “Non doveva finire cosi… Un uomo dal cuore grande come lui…..”.

“Mi unisco al cordoglio per Marcello ed esprimo le condoglianze ai figli e al fratello. Non ho mai avuto Marcello fra i miei amici di FB ma sono onorato di esserlo stato nella vita reale. Il più umano in assoluto fra tante persone che ho conosciuto al Comune di Assisi quando lavoravo li'”.

Anche il fratello Roberto che giorno fa aveva creato il gruppo su Facebook Aiutatemi a trovare Marcello, ha scritto: “Stavo pensando di scrivere alcune parole di ringraziamento a tutti voi che avete partecipato spontaneamente a condividere in tutti i sensi questa triste vicenda, e rimane nelle mie e nelle intenzioni di tutta la nostra famiglia di farlo, ma poi mi è venuto in mente che forse c’è ancora una cosa che Voi potete fare; e qui mi rivogo in particolare a tutti gli amici Umbri o anche a coloro che non risiedono più in umbria: SE AVETE DEL MATERIALE FOTOGRAFICO RITRAENTE IL NOSTRO MARCELLO CI FAREBBE IMMENSAMENTE PIACERE POTERNE AVERE UNA COPIA IN FORMATO DIGITALE, per cui se volete condividete con noi anche in forma privata. Grazie”.

Claudio Ricci (Sindaco di Assisi), interpretando i sentimenti dell’Amministrazione Comunale, in assonanza con i dipendenti del Comune di Assisi, esprime “sentimenti di cordoglio e profondo rammarico” per la scomparsa di Marcello Vaccai ritrovato senza vita dopo giorni di ampie ricerche (ringraziando tutti coloro che si sono prodigati per cercare di ritrovarlo).

Il ricordo di Marcello, prosegue il Sindaco Claudio Ricci, è legato ai lunghi anni di collaborazione nei quali ha sempre dimostrato grande spirito di servizio, dedizione e passione nello svolgere le attività pubbliche per i cittadini come significante è stato il suo impegno per il sociale e lo sport (nel cui ufficio svolgeva, attualmente, i propri incarichi). Tra i numerosi eventi, per i quali diede un “contributo determinate”, citiamo l’organizzazione in Assisi del Giro d’Italia di ciclismo nel maggio del 2012.

Un “dolore intenso”, oggi ci avvolge tutti, con il pensiero rivolto alla famiglia, per aver perso una “persona mite, sempre disponibile con tutti e molto generosa con occhi e animo sincero che erano il segno più autentico dei suoi valori, oggi eredità ed esempio per ognuno di noi”.

Claudio Ricci, dopo un raccordo con le strutture amministrativo istituzionali del Comune, ha dato indirizzo di attivare le procedure per dichiarare un “giorno di lutto cittadino” durante i funerali di Marcello Vaccai. Una vicenda che ha coinvolto e commosso tutta la città di Assisi, con un riverbero nazionale, per la grande qualità umana, professionale e la dedizione al servizio per i cittadini di Assisi che Marcello esprimeva quotidianamente (il Sindaco, nel pomeriggio, ha voluto rappresentare, tali sentimenti, alla famiglia).

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*