Accademia ResonArs, concerti di fine corso dall’11 al 13 giugno

REsonArs "Accademia di Arti Antiche"

In occasione della fine del corso accademico 2013-2014, il consiglio direttivo dell’Associazione ResonArs ha organizzato una vera e propria rassegna di musica antica per mettere in risalto il talento e il lavoro degli allievi della scuola. Da mercoledì 11 a venerdì 13 giugno (dalle ore 21), nella meravigliosa cornice della Sala delle Volte del palazzo comunale di Assisi, si alterneranno le classi di flauto, bombarda, cornamusa, percussioni, salterio, viella, viola da gamba e da braccio, ottoni, liuto e canto, presentando tre programmi musicali. I concerti sono ad ingresso libero.

Si inizia mercoledì 11 giugno con “I miglior fabbri del parlar materno” in cui verrà proposta la musica e la poesia dei Trovatori e Trovieri. Un importante capitolo di musica che è stato oggetto di studio da gran parte dei corsi accademici, compreso quello di Propedeutica, che con la loro eccezionale interpretazione avrà il compito di dare inizio al concerto.

La sera di giovedì 12 giugno è dedicata alla musica di intrattenimento nelle corti medievali e tardorinascimentali europee, con risalto alle caratteristiche sonorità di flauti, cornamuse, ottoni e percussioni.

La rassegna si conclude con il virtuosismo e gli straordinari colori musicali dei concert strumentali e vocali di venerdì 13 giugno con “Il musical diletto ” ad opera degli allievi di viola da gamba, ance antiche, liuto e percussioni.

Con questo triplice appuntamento, l’Accademia d’Arti Antiche Resonars vuole ringraziare la città di Assisi, l’amministrazione comunale e tutte le associazioni culturali con cui collabora, per le attenzioni e la partecipazione dimostrata all’attività dell’Accademia. Resonars dal 2009 svolge con passione e serietà le funzioni di promozione dell’arte musicale antica sul territorio umbro e nazionale grazie al lavoro dei maestri Massimiliano Dragoni, Luca Piccioni, Marco Becchetti, Giorgio Pinai, Vladimiro Vagnetti, Mauro Borgioni, Giordano Ceccotti, Fabrizio Lepri, Daniele Bocchini.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*