Ad Assisi i preparativi per la festa di san Francesco Patrono d’Italia

Ad Assisi i preparativi per la festa di san Francesco Patrono d’Italia

Ad Assisi i preparativi per la festa di san Francesco Patrono d’Italia

Continuano ad Assisi i preparativi per la festa di san Francesco Patrono d’Italia che si terrà domenica 4 ottobre. La città serafica sarà “invasa” da migliaia di fedeli provenienti da tutto lo stivale. La delegazione della Lombardia, regione donatrice quest’anno dell’olio che alimenta la lampada posta a veglia dei resti mortali del Santo di Assisi, sarà guidata dal governatore Roberto Maroni e dal sindaco di Milano Giuliano Pisapia. A presiedere la celebrazione eucaristica delle 10.00, nella Basilica Superiore di san Francesco, l’Arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola. Al termine della celebrazione, alla quale parteciperanno 25 vescovi e 120 sacerdoti con i 150 seminaristi  della Lombardia è previsto il consueto saluto alla Nazione – dalla loggia del Sacro Convento di Assisi –  da parte del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, in rappresentanza del Governo Italiano.

 “Tutti gli italiani sentono la passione vissuta dal loro Patrono per ogni uomo e ne restano affascinati – ha dichiarato il Cardinale Angelo Scola.In Lombardia la devozione a San Francesco è molto popolare grazie alla presenza secolare dei suoi figli, basti pensare alla figura emblematica di Fra Cristoforo nei Promessi Sposi. Venire in pellegrinaggio ad Assisi vuol essere un gesto di supplica e di affidamento a Dio perché Egli sostenga il cammino del nostro popolo”.

Il presidente Roberto Maroni ha sottolineato invece come “la società lombarda è sì dinamica e operosa, ma anche intrisa di spirito solidaristico. Forse è per questo che la figura di San Francesco esercita un così forte richiamo. La nostra terra è famosa per la sua potenza industriale e produttiva, ma è anche la ‘capitale’ del volontariato, dell’associazionismo, del no profit e del terzo settore. Una vocazione che, penso, il Santo di Assisi, che si è messo al servizio degli ultimi, apprezza sicuramente“.

Oltre 70 i giornalisti accreditati e più di 3mila i pellegrini che giungeranno nella città serafica in occasione del 76esimo anniversario della proclamazione di  San Francesco patrono d’Italia. L’accensione della lampada è affidata al Sindaco di Milano.

Oltre alla lunga diretta di RAI 1 che inizierà alle 10.00 e terminerà prima dell’Angelus di Papa Francesco,  circa cinque emittenti garantiranno collegamenti live dalla piazza della Basilica di san Francesco d’Assisi e un collegamento in diretta con l’Expo di Milano. Tra le Tv accreditate anche giornalisti stranieri. Il programma delle celebrazioni sono sul sito www.sanfrancesco.org mentre i giornalisti che vorranno accreditarsi dovranno inviare richiesta alla mail accrediti@sanfrancesco.org.  E’ quanto riferisce in una nota il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato.

festa di san Francesco

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*