Ad Assisi manca la sicurezza, lettera di un cittadino al sindaco

Facciamo ritornate Assisi, a fare rifiorire la propria economia, usando il buon senso a utilizzare le risorse che abbiamo, e non a sperperare

Assisi ha celebrato il 4 novembre, in corteo da Piazza Santa Chiara fino al comune

Ad Assisi manca la sicurezza, lettera di un cittadino al sindaco

ASSISI – Riceviamo e pubblichiamo una lettera scritta da un cittadino e indirizzata al sindaco di Assisi, Stefania Proietti, in merito alla sicurezza in città.

«Buongiorno Stefania Sindaco, noi cittadini chiediamo tutti in coro che le nostre strade ritornino ad essere pulite, che questi immigrati siamo più controllati e non vadano ad aggredire persone anziane sole, manca la sicurezza, e va ripristinata. Finiamola di parlare sempre di terremoto, altrimenti i turisti spaventati, cancellano Assisi dalla loro cartina geografica. Facciamo ritornate Assisi, a fare rifiorire la propria economia, usando il buon senso a utilizzare le risorse che abbiamo, e non a sperperare. Tantissimi cari saluti da parte mia e di tutti i cittadini. Giuliano CIARAPICA»

Print Friendly, PDF & Email

4 Commenti

  1. Mi aggancio volentieri all’argomento per un problema che molti sentono ma che ancora credo non sia all’attenzione di tutti nella giusta maniera.
    Ieri, domenica, mi sono recato presso l’Ufficio Postale di Porta Nuova: ore 17:30.
    Illuminazione pubblica nel tratto dalla biforcazione di Via Umberto I sino all’Ufficio spenta. Lampada sopra lo sportello Postamat “sfarfallante”: devo effetture una operazione, piove, faccio lo slalom tra le macchine parcheggiate anche nelle aree vietate. Per fortuna ho il telefonino con me e faccio un po di luce per vedere i tasti. Poi penso: ma se nell’ombra qualcuno aspetta i prelievi e mi deruba?
    Aspetto una risposta non dico dalle Poste alle quali ho segnalato più volte il problema (identico nelle giornate di sole dove il Postamat é inutilizzabile perché colpito dai raggi del sole: forse basterebbe installare una tenda) ma dal nostro Sindaco a cui chiedo anche di normare l’accesso stradale all’Ufficio perché é veramente assurdo aver “posizionato” un servizio essenziale come la Posta e non aver pensato di “normare” l’accesso auto che richiede a dir poco doti automobilistiche non comuni per parcheggiare, invertire la marcia o semplicemente tornare indietro. E non mi si risponda che la scelta non é stata fatta da questa Amministrazione.
    Forse occorre semplicemente rivedere la sosta e l’accesso.
    Grazie

  2. Ci sono zone nelle frazioni di Assisi (già…..non esistono solo Assisi e s.maria) dove lungo le strade non esistono marciapiedi e punti luce alla faccia della sicurezza stradale e personale visi i furti che si susseguono…..poi qualcuno ci ha detto che questa amministrazione vorrebbe installare punti luce lungo via Ponte Rosso a S.Maria dove non esistono case e quindi residenti ma solo perché chi va camminare o a fare footing nel periodo invernale ha sollecitato l’intervento…..sarebbe ingiusto nei confronti di chi abita in certi posti e paga le tasse….speriamo sia solo una chiacchiera

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*