Ad Assisi uno “Spedale” per accogliere i pellegrini

Sabato 18 aprile alle ore 16.00 è stato inaugurato lo “Spedale di San Francesco e San Giacomo”. Lo Spedale affidato alla Confraternita di San Giacomo de Compostela è ubicato presso il cimitero monumentale di Assisi, nel corpo di fabbrica seicentesco costruito subito dietro la chiesa romanica del cimitero.

Si compone di 7 stanze già adibite e fruibili con circa 20 posti letto ad uso dei pellegrini. All’inaugurazione hanno presenziato il Vice Sindaco di Assisi Antonio Lunghi, il Rettore della Confraternita di San Giacomo de Compostela Prof. Paolo Caucci Von Staucken, Mons. Paolo Giulietti Vescovo di Perugia e Padre Mauro Gambetti Custode del Sacro Convento di Assisi.

Ai numerosi intervenuti tutti hanno sottolineato l’importanza di avere uno Spedale ad Assisi in cui i pellegrini possano trovare accoglienza nello spirito del cammino. Il Vice Sindaco di Assisi Antonio Lunghi ha inoltre presentato la “Guida Europea dei Cammini di Santiago” realizzata dalla Città di Assisi in sei lingue nell’ambito di un progetto europeo finanziato dal P.I.C. (programma per l’innovazione e la competitività – l’attuale “Horizon 2020”) che ha visto unite Assisi, Namur (Belgio) Santiago de Compostela (Spagna), Le Puy En Velay (Francia) e Vitaguiar (Portogallo).

Il progetto, oltre alla guida ha prodotto un sito web molto fornito, luogo istituzionale della Federazione Europea dei Cammini di Santiago (www.saintjamesway.eu), pacchetti turistici dedicati e molto altro. Un’ora più tardi alle ore 17.00 presso il Sacro Convento di Assisi è stata inaugurata la “Statio Peregrinorum” (L’Ufficio del Pellegrino), punto di riferimento per i pellegrini che arrivano in Basilica, dove potranno informazioni e ricevere i “timbri” che certificano la loro esperienza di pellegrini.Insomma una giornata storica per i pellegrini che sempre più numerosi si recano in Assisi.


 

 


 

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*