Angelana C5 avanti in Coppa Italia batte la Virtus Palombara

Angelana C5 avanti in Coppa Italia batte la Virtus Palombara I Ragazzi di Pergalani, largamente rimaneggiati, hanno disputato una partita a dir poco stoica

Angelana C5 avanti in Coppa Italia batte la Virtus Palombara
I Ragazzi di Pergalani, largamente rimaneggiati, hanno disputato una partita a dir poco stoica

SANTA MARIA DEGLI ANGELI (ASSISI) – Un’Angelana tutto cuore vince una partita al cardiopalma al Palaitis, batte la Virtus Palombara 4-3 e va avanti in Coppa Italia, guadagnando l’accesso a disputare il secondo incontro ad eliminazione diretta, ultimo a precedere le Final-Eight dell’importante competizione nazionale. I Ragazzi di Pergalani, largamente rimaneggiati, con le pesantissime assenze per squalifica di Hicham, Carpinelli e Carini e con un Marko Kocic a mezzo servizio, costretto a lasciare il campo per infortunio sul finire del primo tempo (il giocatore serbo non era al meglio già alla vigilia), hanno disputato una partita a dir poco stoica, contro una squadra che si è dimostrata di grande spessore. Angelana sempre sotto nel punteggio: subito Santin e Thorp portavano la Virtus Palombara sullo 0-2. Bebetinho accorciava al 17′ e ridava linfa vitale ai giallorossi.
Nella ripresa i laziali allungavano di nuovo con Thorp e all’8′ era 1-3 per gli ospiti. Poi la grandissima reazione, con Maurizio Pergalani che dalla panchina non ne sbagliava una. Rosselli accorciava su rigore all’11’, Bei pareggiava un minuto dopo e il Palaitis esplodeva di gioia.
A quel punto veniva fuori il grandissimo carattere dell’Angelana: Rimini (portiere classe ’96), Bei, Giardini, Giorgetti, Bebetihno, Rosselli e Vendrame si alternavano in campo giocando davvero con il cuore, dall’altra parte un grandissimo Maresca, esperienza da vendere, parava l’impossibile. Pergalani inseriva l’uomo di movimento per gran parte della ripresa, ma Maresca era insuperabile.

Angelana C5

Ai supplementari le due squadre si affrontavano al limite delle forze. Pergalani giocava la carta dell’uomo in più di movimento per quasi tutti gli interi minuti di gioco dei supplementari. Gli ospiti si difendevano alla perfezione e rispondevano, provandola a vincere, con il portiere di movimento sul finale. Poi, quando tutto sembrava sfociare ai calci di rigore, la magistrale azione giallorossa sul filo del cronometro: Eddy Giardini riceveva sul versante destro e batteva Maresca rasoterra a 5 secondi dalla fine. Palaitis in visibilio, Pergalani sdraiato a terra al centro del campo esausto, giocatori e dirigenza in campo per la festa e Angelana promossa al turno successivo di Coppa Italia, dopo una partita a dir poco incredibile.
“Abbiamo vinto una vera e propria battaglia – così Pergalani emozionato a fine gara – non abbiamo fatto ancora nulla, ma queste sono le partite che ti rimangono dentro, una di quelle gare che non dimenticherò facilmente. Complimenti ai ragazzi, abbiamo battuto una squadra fortissima”.

Tabellini

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*