Antenna Caminaccio, Sindaco facente funzioni Lunghi parla di “schiaffo ai cittadini”

Antenna Caminaccio, Sindaco facente funzioni Lunghi parla di "schiaffo ai cittadini" Di certo la questione antenne è stata una vera e propria “patata bollente” per questa amministrazione
Comitato Caminaccio

Antenna Caminaccio, Sindaco facente funzioni Lunghi parla di “schiaffo ai cittadini”
Di certo la questione antenne è stata una vera e propria “patata bollente” per questa amministrazione

Dal Comitato Caminaccio
Parla proprio lui, il Sindaco facente funzioni, Antonio Lunghi di “rispetto e correttezza”, quando ha permesso l’installazione dell’antenna il 24 dicembre, nel momento in cui tutti i cittadini erano con le proprie famiglie a festeggiare la Vigilia del Santo Natale. Oggi, 31 dicembre, cosa dobbiamo aspettarci? Forse la messa in funzione della struttura senza i rilevamenti necessari! Parla di trasparenza, quando la buonafede delle persone è stata messa a dura prova da tira e molla, bugie e scaricabarili, un vero “schiaffo ai cittadini”. Di certo la questione antenne è stata una vera e propria “patata bollente” per questa amministrazione.

Ha suscitato diverse reazioni all’interno della stessa, con grandi spaccature, come abbiamo potuto notare nell’ ultimo consiglio comunale svoltosi in data 29 dicembre.

Non vogliamo entrare nel discorso politico, non ci interessano i colori, vogliamo solo essere governati da persone TRASPARENTI. Aspettiamo con ansia una NUOVA amministrazione Comunale, la città di Assisi se la merita! Mai dimenticare che Assisi è Patrimonio Mondiale Unesco. A questo proposito ci torna in mente subito una domanda che ci siamo posti tutti noi del Comitato e tutta la cittadinanza: “Come ha potuto dare parere positivo la Sovrintendenza ad uno scempio del genere? Vogliamo risposte concrete, ed è per questo che speriamo in una nuova amministrazione, per poter istituire la Commissione d’inchiesta delle Antenne e finalmente delocalizzare a 500 metri”.

Antenna Caminaccio

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*