Comitati antenna del Caminaccio, salta Terza Commissione, non c’è il numero legale

Comitati antenna del Caminaccio, salta Terza Commissione, non c’è il numero legale

Comitati antenna del Caminaccio, salta Terza Commissione, non c’è il numero legale
Se il comune fa proprio di tutto per toglierci di mezzo, il vescovo si schiera a favore dei comitati

dal Comitato del Caminaccio
Oggi alcuni signori consiglieri comunali hanno pensato bene di non presentarsi alla convocazione delle 14.30 della Terza Commissione Consiliare che, ricordiamo, avevamo come punti all’ordine del giorno: la costituzione della commissione speciale sulla antenne di Via Caminaccio e Stadio, la stesura di un documento da inviare alla Giunta per la nuova localizzazione delle antenne e  la valutazione di metodologie di sostegno dei comitati.

Incontro, quello di oggi, centrale per i Comitati in quanto ci avrebbe permesso di essere presenti e tutelati (come deliberato dal Consiglio Comunale) ai tavoli di negoziazione con i gestori telefonici; certo è ormai evidente come questa amministrazione di maggioranza voglia tenerci lontano dai tavoli in cui si decide, non operare in piena trasparenza, cosa che avviene invece in altri comuni con gli stessi problemi ma comuni nei quali i Comitati sono visti come risorsa e non come il nemico da abbattere.

Oggi si è addirittura contestato, in vari ambiti, che la Terza Commissione fosse quella preposta a discutere gli argomenti in oggetto e a istituire la commissione di lavoro come deliberato lunedì sera, ma certo è che il segretario generale non avrebbe sicuramente dato seguito alla richiesta della Presidente Travicelli di convocazione della sua Commissione Consiliare con gli argomenti del giorno ben descritti se ciò fosse stato illegale.  La Terza Commissione Consiliare ha, infatti, le competenze sui seguenti argomenti: affari istituzionali e amministrativi, servizi sociali, scuola, beni culturali, attività culturali, sport, tempo libero, igiene e sanità, interventi sociali.

Per cui di tutto si fa per epurare i Comitati presenze ormai più che scomode a Palazzo. Martedì 1 dicembre per l’incontro che si dovrebbe tenere con Wind e Telecom saranno quindi presenti solo il Sindaco e la Giunta, giunta che non ha mai espresso vicinanza ai cittadini (anzi) e che non si è mai mostrata interessata a risolvere la questione in nostro favore; probabilmente sarà anche difficile poi sapere cosa si diranno durante gli incontri di martedì prossimo; per carità continuiamo a confidare ma adesso siamo un po’ stanchi e ci aspettiamo fatti, non parole, arte, quella della favella in cui si eccelle.

Poi ci domandiamo inoltre perchè la presidente del Consiglio Comunale non possa essere invitata a questi importanti appuntamenti.

Nel frattempo ci si porta avanti con un accesso agli atti per capire le eventuali penali che graverebbero sul comune se esso non fosse capace di negoziare una soluzione alternativa: il Comune andrebbe in dissesto finanziario? Ottima scusa per far sì che tutto proceda come da loro previsto e pianificato e andare quindi a installare queste ormai famose antenne. Nota positiva di oggi il Vescovo di Assisi, Monsignor Domenico Sorrentino, ci sostiene con affetto, sostiene la cittadinanza ormai provata da questo tira e molla del comune, dimostrando la sua solidarietà e intervenendo personalmente con il sindaco ff Lunghi con il quale ieri si è intrattenuto in una lunga conversazione e sia augura una pronta risoluzione del problema.

             Rimaniamo comunque fiduciosi che il primo dicembre si decida per l’agognata delocalizzazione del sito.

Antenna

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar

Comitati

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*