Antenna Via del Caminaccio, adulti e bambini dicono NO!

Antenna Via del Caminaccio, adulti e bambini dicono NO!
Antenna Via del Caminaccio, adulti e bambini dicono NO!

Antenna Via del Caminaccio, adulti e bambini dicono NO!

dal Comitato del Caminaccio
Oltre trecento presenze passate in piazza oggi, una manifestazione di sensibilizzazione, non una protesta. Il dissenso si può manifestare in vari modi, oggi si è scelto di esprimerlo con positività e gioia dello stare insieme. Le famiglie e i bambini che hanno partecipato sono stati intrattenuti da volontari che si sono prestati ad organizzare giochi e trampolieri hanno incantato con la loro magia. Palloncini  per tutti i bimbi e parole di sensibilizzazione sono state espresse dai volontari e dagli organizzatori per comunicare alla cittadinanza ciò che accade sotto i nostri occhi senza che ci venga comunicato.

Oltre alle 990 firme già depositate in Comune altre duecento sono state raccolte oggi e altri cittadini volontari si sono offerti di raccoglierne ancora in nome degli ideali espressi oggi con forza: no all’antenna in prossimità di una scuola primaria, di un asilo dove accedono bambini dai diciotto mesi in avanti, dell’università e di un centro per malati di Alzheimer. No alle antenne in luoghi sensibili e ciò viene chiesto dal Comitato che ribadisce che in assenza di evidenze scientifiche sulla non dannosità a lungo termine delle onde elettromagnetiche emesse dalle antenne  chiede che si revochino le concessioni. Un appello anche alla Soprintendenza per valutare la possibilità di rivedere il parere favorevole accordato ad un’antenna alta oltre venti metri che provoca un’importante turbativa ambientale proprio ad una delle principali porte di accesso per i turisti della città Assisi dove, peraltro, il comune aveva installato non più tardi di un anno fa un’ importante scultura in bronzo, il “Cristo delle genti”.

I rappresentanti del Comitato specificano che si tratta di un movimento a-partitico e ringraziano comunque le forze politiche scese in campo a sostegno dell’iniziativa e ribadiscono che si tratta di un movimento spontaneo di cittadini uniti per un obiettivo comune volto a tutelare la salute pubblica e l’ambiente.

Il Comitato esprime anche grande soddisfazione per l’evento che ha richiamato la cittadinanza e destato l’interesse dei media e si auspica che l’Amministrazione comunale, il sindaco in primis, vogliano tenere conto delle istanze espresse da sempre più cittadini.

Nel ringraziare tutti per la partecipazione, il Comitato lancia anche questo appello: non ci fermeremo qua, andremo avanti finché necessario.

Antenna Via del Caminaccio

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*