Unipegaso

Antonio Amori, gli Assisani non riescono a creare gruppo compatto

Una Società divisa, litigiosa, presuntuosa, senza un progetto, una idea in comune

Antonio Amori, gli Assisani non riescono a creare gruppo compatto

Antonio Amori, gli Assisani non riescono a creare gruppo compatto

da Antonio Amori
ASSISI – Purtroppo, a quanto leggo giornalmente nei vari giornali e social, gli Assisani non riescono a creare un gruppo compatto, uno zoccolo duro che condivida un progetto comune finalizzato al rilancio turistico economico della nostra meravigliosa Città. Vorrei far riflettere tutti che l’Amministrazione di una Città viene molto influenzata ed aiutata nel prendere decisioni importanti che potrebbero nel bene o nel male decidere per lungo tempo il cammino economico della Città…..
Ebbene credo che sia sotto gli occhi di tutti che qui, ogni singolo abitante ha una sua personale ricetta per risolvere i problemi….e’ una società quella Assisana alquanto anomala se paragonata ad altre realtà simili.
Una Società divisa, litigiosa, presuntuosa, senza un progetto, una idea in comune,… che non fa gruppo compatto, ebbene con una società così non andiamo da nessuna parte, ma attenzione perché il danno più grande lo facciamo non indicando ai nostri Amministratori la strada da seguire…
Normalmente una Amministrazione tende ad accogliere quello che i cittadini chiedono o almeno così dovrebbe essere, ed a fronte di richieste spezzettate, non condivise perché c’è chi la vuole grassa e chi la vuole magra, chi la vuole dritta e chi la vuole storta,… non si riesce ad accontentare tutti!
Ed ecco allora che insisto nel dire che c’è bisogno “DEL PROGETTO” perché possiamo pensarla in 20.000 modi differenti ma su una cosa siamo tutti d’accordo e cioè che questa Città ha bisogno di tornare ai livelli turistici di 30 anni fa e di tornare ad essere ” la tappa irrinunciabile”.
Per questo auspico che qualcuno presenti questo “PROGETTO” iniziale, in maniera tale che poi a 360 gradi venga perfezionato e reso perfetto per il rilancio della Citta’.
Senza un progetto serio, credibile e portato avanti fino in fondo con entusiasmo e soddisfazione per tutti, senza un progetto rischiamo di essere davvero tutti risucchiati nel vortice del fallimento! Mi auguro che qualche “eroe” cominci a presentare anche un progetto piccolo piccolo ma che si cominci a posare la prima pietra e poi costruirci intorno il futuro di Assisi anche, come ripeto spesso, rispettando una road-map in maniera precisa e puntuale.
Print Friendly, PDF & Email

1 Commento su Antonio Amori, gli Assisani non riescono a creare gruppo compatto

  1. Condivido
    Società fatta da mille satelliti senza alcun legame i dialogo
    Si sente , in quella o questa frazione, ….ma no noi abbiamo problemi diversi.
    A 400 metri di distanza, solo per un nome diverso?
    Forse i problemi e le necessità sono assolutamente identiche hanno solo sfumature diverse o sono vissute in modo diverso.
    Il progetto è’ avere un senso comune ed un linguaggio comune.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*