Arezzo Wave, partecipano anche i Please Diana di Assisi

PERUGIA – Tutto è pronto per gli “scontri” musicali live dai quali usciranno prima le quattro band finaliste e poi la formazione che rappresenterà l’Umbria nell’edizione 2014 di Arezzo Wave. Le selezioni live per la nostra regione di Arezzo Wave Band 2014 sono quindi servite. Ecco il menu: 12 le band da tutta la regione, 3 i locali per altrettante semifinali live in programma questo mese (14, 15 e 16 marzo) e il Serendipity di Foligno che quest’anno si è guadagnato la finalissima (prevista per venerdì 11 aprile con l’esibizione delle quattro band finaliste scelte dopo le semifinali). Venerdì 14 marzo al Chupito Bar di Perugia suoneranno: La Madonna di MezzaStrada (Perugia), Giovanni Amirante (Foligno), I Picari (Perugia), Bartender (Orvieto). Sabato 15 marzo al Loop Cafè di Perugia: My Dirty Face (Bastia Umbra), Gattuzan (Foligno), Please Diana (Assisi), Lotus Syndrome (Terni). Domenica 16 marzo al Supersonic Music Club di Foligno: Volvedo (Valnerina), Quiver with Joy (Foligno), Ground Wave (Foligno), Gli Esperimenti di Selenia (Perugia). Tutti nomi usciti dopo un’attenta valutazione da parte della giuria dei 47 gruppi umbri iscritti. Come da tradizione, infatti, nei mesi scorsi la fondazione Arezzo Wave Italia ha lanciato il bando per band emergenti Arezzo Wave Band, con iscrizioni gratuite per partecipare al più grande contest italiano che individua ogni anno le migliori promesse musicali del Paese. Nel corso degli anni i nomi che hanno vinto il contest nazionale sono tutti diventati icone dell’indie italiano. Chiuse le iscrizioni al bando 2014, in ogni regione i responsabili territoriali di Arezzo Wave Network hanno ascoltato i materiali arrivati insieme a giurie specializzate e hanno così individuato le band da convocare per le esibizioni live. E così i gruppi selezionati si sfideranno sui palchi dei locali più prestigiosi di tutta Italia. Le finali poi decreteranno per ogni regione le migliori formazioni d’Italia. Per quanto riguarda l’Umbria sono state in totale 47 le band umbre che si sono iscritte quest’anno al prestigioso concorso per gruppi emergenti di Arezzo Wave. Sicuramente un altro bel traguardo per una piccola regione come l’Umbria, ma che ogni anno si fa valere come proposte musicali. L’Umbria del rock dunque tiene duro e con un pattuglia ben nutrita anche in questa nuova edizione del contest ha così fatto e farà sentire la sua voce. Basta ricordare i gruppi umbri usciti da questo concorso negli ultimi anni per far ben sperare anche il vincente di quest’anno: oltre ai Frost e ai Fast Animals and slow kids, vincitori tra l’altro anche del contest nazionale, pure band come Da Hand in the middle, The rust and the fury e The Soul Sailor & The Fuckers, vincitori delle tre ultime edizioni di Arezzo Wave Band Umbria, hanno lasciato comunque il segno.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*