Primi d'Italia

Assisi, concluso l’iter burocratico dell’arredo urbano

(assisioggi.it) ASSISI – Una buona notizia per i commercianti di Assisi. Può ritenersi finalmente e felicemente concluso l’iter burocratico riguardante il piano dell’Arredo Urbano, dopo che la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici dell’Umbria si è finalmente espressa al riguardo, dichiarando quanto segue: “In merito alla problematica relativa agli espositori rimovibili da collocarsi sulle spallette dei negozi, questa Soprintendenza ritiene che la proposta possa essere accettata, a condizione che vengano scrupolosamente rispettate le caratteristiche di rimovibilità delle bacheche che andranno pertanto rimosse giornalmente alla chiusura dell’attività e che tali condizioni siano chiaramente riportate nel piano di arredo urbano del centro storico”.

Questa risposta, in pratica, pone fine alla “vertenza” del Comune di Assisi contro la precedente posizione della Soprintendenza, che, al riguardo, pretendeva di darne autorizzazione con pratiche edilizie, che sarebbero state onerose per i commercianti, e che non sarebbero state pertinenti dal momento che le “spallette” dei negozi rientrano specificamente nel suolo privato e non pubblico delle attività commerciali. Il Sindaco Claudio Ricci e, va detto, anche il Presidente della Commissione Edilizia Franco Brunozzi, si attivarono per far sí che all’uopo bastasse una normale domanda in carta semplice.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*