Assisi, entra nel vivo la settimana Santa

parroco padre Giuseppe Egizio e Mons. Domenico Sorrentino

ASSISI  – Con la messa crismale delle 16,30 di mercoledì 16 aprile nella cattedrale di San Rufino presieduta dal vescovo monsignor Domenico Sorrentino entra nel vivo la settimana santa nella diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino. Tanti gli appuntamenti e le celebrazioni in programma soprattutto nella città serafica in vista della Pasqua che vedrà la presenza anche di molti pellegrini e turisti che potranno vivere intensamente questo momento di forte spiritualità. Giovedì 17 aprile alle 17,30 sempre nella cattedrale di San Rufino, con l’inizio del triduo pasquale, è prevista la santa messa “Nella cena del Signore” che ricorda l’istituzione dell’eucarestia e il simbolico e profondo gesto di servizio della lavanda dei piedi che Gesù fece ai 12 apostoli e che il vescovo rievocherà. A seguire il rito particolare ed unico della deposizione del Cristo tra le braccia della Madonna in  ricordo della Passione di Gesù e della lauda trecentesca della “Scavigliazione del Signore”.

Alle 21,15 sempre a San Rufino è prevista l’adorazione comunitaria dell’eucaristia in ricordo della sua istituzione. Giornata di digiuno e preghiera venerdì 18 con l’ufficio di letture e successione processione del Cristo morto alle 7,30 sempre partendo dalla cattedrale. Alle 20,30 per le vie buie di una città in lutto si allungherà fino a San Francesco la processione con la Madonna Addolorata e successivo ritorno a San Rufino con il Cristo morto. Sabato 19 alle 22,30 sempre in cattedrale è in programma la veglia pasquale presieduta dal vescovo e a seguire lo scambio degli auguri nella piazza antistante. Domenica 20 aprile, giorno della risurrezione del Signore monsignor Sorrentino presenzierà la celebrazione eucaristica alle 11 nella concattedrale di Nocera Umbra mentre lunedì 21 aprile la santa messa con la presenza del vescovo è in programma alle 10 a Gualdo Tadino dove sarà conferito il sacramento della Confermazione. Nel porgere i migliori auguri a tutta la comunità diocesana e ai pellegrini in visita ad Assisi il vescovo monsignor Sorrentino commenta: “E’ la Pasqua che viviamo mentre ci stiamo avvicinando al sinodo diocesano. Pasqua è evento di comunione ed il sinodo è fatto per costruire comunione. Mi auguro – aggiunge ancora il vescovo – che tutti i momenti di questa settimana ci portino a vivere sempre meglio questo cammino della nostra Chiesa”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*