Assisi, espulso elettricista albanese, spacciava cocaina

Sequestrata droga, giovanissimi assisani nei guai
Polizia

Un 31enne albanese, da otto anni residente nell’assisano, ieri è stato espulso dal territorio nazionale ed immediatamente rimpatriato dagli agenti dell’Ufficio Immigrazione, diretti dal Vice Questore Aggiunto Rosaria De Luca con la collaborazione degli agenti del Commissariato di Assisi.
Il giovane ha sempre svolto le mansioni di elettricista ed in passato ha avuto un regolare permesso di soggiorno.

Nel 2009 è stato arrestato a Pontedera dalla Guardia di Finanza mentre spacciava più di 500 gr di cocaina; per questa vicenda aveva scontato anche tre anni di detenzione.
Al termine era stato espulso ma tale provvedimento era stato da lui impugnato sostenendo che quel reato era stato l’unico errore della sua vita e che adesso aveva cambiato condotta.

Il TAR non ha però censurato l’attività amministrativa della Questura ed aveva rigettato la sua istanza.
Ieri pertanto era stato rintracciato ad Assisi dai poliziotti del Commissariato e condotto in Questura, ove gli è stato notificato un nuovo provvedimento di espulsione; lo straniero è stato quindi condotto in udienza dal Giudice di Pace che ha convalidato l’Espulsione.

In serata è stato scortato da due agenti presso l’ Aeroporto di Roma Fiumicino da dove è partito con un volo diretto a Tirana.
Nonostante che in Italia vivano i suoi familiari non potrà più rientrare in Italia per 10 anni.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*