Assisi Galàci 2013, tra sport, riconoscimenti e sicurezza stradale

Ruggero Campi e Giancarlo Minardi

(assisioggi.it) by Avi News ASSISI – Filmati storici, premiazioni, proposte sulla sicurezza stradale. Sono stati questi gli ingredienti che hanno caratterizzato la serata dedicata al mondo delle quattro e delle due ruote, GalÀci, che si è svolta, giovedì 19 dicembre, nella città serafica al Piccolo teatro degli Instabili. Un appuntamento promosso ormai da qualche anno dall’Automobile club di Perugia per presentare il nuovo calendario e premiare chi nel corso dell’anno si è distinto per i risultati conseguiti nella sua attività sportiva. A fare gli onori di casa Ruggero Campi, presidente dell’Ac di Perugia, e Antonio Lunghi, vicesindaco di Assisi.

Tra gli ospiti, gli assessori regionale dell’Umbria e provinciale di Perugia alla sicurezza stradale, rispettivamente Stefano Vinti e Luciano Della Vecchia. Il calendario 2014 è dedicato ai 40 anni dell’Autodromo dell’Umbria e contraddistinto dalle foto di tutti i circuiti italiani. “Era il 1973 quando venne inaugurata questa eccellenza regionale – ha detto Campi – e abbiamo voluto ricordarla così, rappresentando una sorta di unità tra i vari autodromi d’Italia dove si svolge attività sportiva e propedeutica”. E proprio per i 40 anni della struttura, che vede competizioni per il 70 per cento di moto e 30 per cento di auto, Ezio Sisti, Italo Rossetti e Marco Poponi, rispettivamente direttore, direttore di pista e presidente dell’autodromo e Roberto Papini, responsabile del Centro nazionale per l’educazione alla sicurezza stradale (Cness), hanno ricevuto una targa in ceramica ‘made in Gubbio’.

Ma l’ospite d’eccezione è stato senza dubbio Giancarlo Minardi, fondatore del Team Minardi di Formula 1, che ha ricevuto il premio internazionale “Gli automibili”, dedicato a personalità che si sono distinte nel campo dell’automobilismo. Riconoscimento che quest’anno è andato anche all’ex pilota Alessandro Nannini, che a causa problemi personali non ha potuto presenziare. Emozionato e contento Minardi. “È bello – ha detto – ricevere premi per quello che ho fatto in passato, significa che ho lasciato qualcosa di buono”. Campi ha anche ricordato come Minardi attualmente si occupi di formare i giovani piloti, come consulente di Aci-Csai e Aci sport. Durante la serata, inoltre, sono stati premiati i piloti del XXIV Campionato umbro di velocità Aci Csai 2013 e coloro che si sono distinti per la loro attività sportiva.

Per il campionato regionale hanno ritirato il premio il vincitore Walter Lilli, il secondo classificato Michele Sabia, il terzo del podio Federico Lilli, Luca Rossetti per il quarto posto e Massimiliano Paradisi arrivato quinto. Per l’attività sportiva i riconoscimenti, invece, sono andati a Debora Broccolini, vincitrice della Coppa dame Civm, Mirco Paletta che ha partecipato al Trofeo slalom, Riccardo Rogari, vincitore dell’Hundered cup, Tonino Camilli che ha gareggiato nel Campionato italiano autostoriche, e Daniele Pelorosso che ha disputato il Trofeo italiano di velocità Montagna.

E ancora la scuderia Asd Speed motor, Mario Rampini per merito e onore e Federica Scarscelli pilota di Karting. Momento anche di confronto e per fare il punto su quanto fatto dall’Ac di Perugia e dalle istituzioni locali in tema di sicurezza. Della Vecchia ha ricordato l’importanza dell’Autodromo dell’Umbria che, grazie al Cness, organizza corsi di teoria e pratica per studenti e agenti della polizia stradale e di recente, con la Provincia di Perugia, per gli anziani. L’assessore Vinti, invece, ha ricordato i costi sociali dell’incidentalità che grava su ogni umbro per circa 240 euro l’anno. “Nei primi mesi dell’anno approveremo una legge regionale per mettere in sicurezza le infrastrutture – ha detto Vinti -. In più prevederà che dalle sanzioni agli automobilisti i Comuni dovranno investire almeno il 50 per cento dei proventi in sicurezza stradale”.

Rosaria Parrilla

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*