Assisi, ‘Giornata Mondiale per la Consapevolezza sull’Autismo’

ASSISI – Riceviamo da Claudia Maria Travicelli (Capogruppo Democratici e Popolari per Assisi) e pubblichiamo

Gentilissimo Signor Sindaco Ing. Claudio Ricci,
come lei certamente sarà a conoscenza mercoledì 02 Aprile ricorre la settima giornata Mondiale per la consapevolezza sull’Autismo, sancita dall’Assemblea Generale dell’Onu nell’anno 2007. Con questa mia, sono a richiederle di aderire per la prima volta a tale iniziativa.

Infatti la manifestazione mondiale si chiama ‘Light it up blue’ e nella giornata del 02 Aprile farà sì che in ogni città un monumento e/o un edificio simbolo si illuminino “con una luce blu”,o che venga posto in uno di essi un drappo blu,per significare sensibilità,vicinanza e attenzione delle istituzioni e della società al vario e misterioso mondo dell’autismo.

Parlare di autismo oggi,è molto probabilmente improprio, poiché la versione più corretta è Disturbi dello Spettro Autistico che si differenziano per incidenza e quantità. In particolare, si può però dire che i soggetti che presentano un disturbo dello spettro autistico sono caratterizzati dalla presenza contemporanea della triade del comportamento autistico. La triade riguarda uno sviluppo incompleto ed anomalo dell’interazione sociale, delle modalità di comunicazione verbali e non verbali,nelle modalità di comportamento, negli interessi e attività limitati, ripetitivi e stereotipati.

Sono convinta signor Sindaco e credo nella sua sensibilità,ecco la principale motivazione che mi ha portato alla mia semplice,ma sentita richiesta,si pensi che anche la facciata del Cremlino sarà ricoperta da un enorme drappo Blu,la città di Assisi certamente ha tutte le carte in tavola per competere con i tanti monumenti dei diversi continenti che aderiranno all’iniziativa. Con un batter d’occhi, si immagini i monumenti del mondo, da New York a Rio de Janeiro, da Sidney a Roma e la nostra Assisi illuminarsi di blu a testimoniare la sensibilità delle Città rispetto alla problematica dell’autismo. I recenti studi scientifici hanno dimostrato che 1 bambino ogni 87 è vittima di autismo. I dati italiani, per lo più disomogenei e scarsi,oggi contano un’incidenza di quasi 3 bambini su 1000, ma si pensa a numeri molto maggiori pur non avendo ancora riscontri certi, si stima che almeno 400.000 famiglie in Italia abbiano un familiare con questa patologia.

Questo significa,gentilissimo Signor Sindaco un grande numero di genitori che si trovano a dover affrontare, sempre più spesso in solitudine, una diagnosi che li trova impreparati e talvolta privi dei necessari supporti anche psicologici. Non dimentichiamoci, infatti, che uno degli aspetti più gravi di questa disabilità di tipo cognitivo e relazionale è il suo essere poco visibile rispetto ad altre e per questo poco o scarsamente riconosciuta oltre che conosciuta. L’iniziativa cui oggi chiedo a lei e all’Amministrazione comunale di aderire con convinzione,è dunque estremamente importante per le finalità di sensibilizzazione che sottende. Con la convinzione che ci sia ancora molto da fare a tutti i livelli,in modo particolare sotto il profilo dell’inclusione sociale delle persone con disturbi dello spettro autistico, resto fiduciosa sperando ad un suo positivo e sollecito riscontro.

Cari saluti,

Claudia Maria Travicelli

(Capogruppo Democratici e Popolari per Assisi)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*