Assisi, il Pd rende omaggio alla tomba di Becchetti e al cimitero di guerra

da Federico Masciolini (Segretario comunale PD Assisi)
Il 25 aprile, in occasione della celebrazione del settantesimo anno dalla Liberazione dell’Italia dal nazi-fascismo, il PD di Assisi ha reso omaggio a 2 storie che hanno caratterizzato il nostro territorio in quella terribile fase.

Con l’obiettivo di mantenere viva la memoria di un periodo storico che rappresenta le fondamenta del nostro sistema democratico e di cui sempre più spesso si trascura la rilevanza o rispetto al quale qualcuno tende ad equiparare le ragioni delle parti in campo, una delegazione del nostro Partito ha deciso di rendere omaggio alla tomba di Giovanni Becchetti a S. Maria degli Angeli, operaio assassinato da una squadra fascista nel 1922, e al cimitero di guerra di Rivotorto in cui sono sepolti circa mille soldati anglo-americani morti per la liberazione del nostro territorio.

Si è trattato di piccoli gesti simbolici con i quali abbiamo voluto rendere onore a tutti coloro che con il proprio sacrificio hanno garantito al nostro Paese un futuro democratico fondato sul sistema repubblicano e su quella Costituzione che proprio dalla resistenza trova la propria linfa vitale.

Perché, come dice Piero Calamandrei in un discorso sulla Costituzione nel 1955, “se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero perché lì è nata la nostra costituzione.”

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*