Assisi, insieme per la Capitale Europea della Cultura contro le strumentalizzazioni

Il progetto Perugia 2019 con i luoghi di Francesco d’Assisi e dell’Umbria capitale europea della cultura (siamo nella fase finale e l’esito conclusivo sarà noto ad ottobre) mi chiama doverosamente, cita il Sindaco di Assisi Claudio Ricci, a manifestare “totale disappunto” per quanto dichiarato da una trasmissione televisiva nazionale che, in modo “palesemente strumentale e fuori contesto”, vorrebbe descrivere, in maniera “fuorviante”, Perugia come la “capitale della droga”.

Molte città includono qualche problema, anche simile, ma occorre registrare un grande impegno sul tema della sicurezza (in Perugia e nei luoghi dell’Umbria), in linea con quanto citato dal Prefetto di Perugia durante la festa della Repubblica del 2 giugno, di tutte le istituzioni deputate e delle forze dell’ordine e di sicurezza.

Tale comunicazione “inopportuna e dimensionata in negativo”, attraverso la richiesta di “pari evidenza” (prevista dalla legge), deve essere contro dedotta facendo conoscere la “realtà” al fine di tutelare non solo la candidatura di Perugia, Assisi e dell’Umbria a capitale europea della cultura ma anche istituzioni di grande prestigio, come quelle culturali e universitarie, che potrebbero, da questa “comunicazione strumentale”, subite “effetti negativi e un calo di iscrizioni”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*