Assisi, l’Umbria Popolare e Cambiare in Umbria preparano le liste entro dicembre

Il Sindaco di Assisi Claudio Ricci, candidato presidente della Regione Umbria (con per l’Umbria Popolare e Cambiare in Umbria), con un “progetto alternativo” all’attuale governo regionale (del presidente Catiuscia Marini), ribadisce (e lo sta facendo da mesi, oltre che con citazione stampa anche di alcuni giorni fa e di ieri) che le primarie sono uno strumento valido solo se come “primo turno delle elezioni” (primarie per legge regionale) o se si riesce a garantire un “equipollente numero di seggi aperti” come alle elezioni  (comunque almeno uno ogni 2/3.000 residenti e almeno uno per ognuno dei 92 comuni umbri) in modo che tutti i cittadini possano partecipare.

Peraltro per poter porre un “autorevole progetto alternativo al centro sinistra” (che già ha ricandidato Catiuscia Marini) occorrerebbe decidere antro dicembre in quanto, considerando la data delle elezioni a metà marzo, ormai i tempi per preparare le liste e svolgere una efficace compagna elettorale sono diventati molto brevi (Claudio Ricci è già in campagna elettorale da un anno e continuerà con grande ritmo).

Per l’Umbria Popolare e Cambiare in Umbria non daranno “alcun vantaggio alla coalizione ora al governo regionale” (noi vogliamo finalmente vincere in Umbria) ed entro dicembre andranno a definire le liste elettorali confermando, per il 19 dicembre, alle ore 17.00 (presso l’Hotel Valle di Assisi in Tordandrea d’Assisi una conferenza politica aperta a coloro che vogliono cambiare) e per il mese di gennaio due conferenze programmatiche una a Perugia è una a Terni. Il tempo per coloro che d’avvero vogliono cambiare è arrivato: ogni ulteriore ritardo sarebbe non opportuno.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*