Assisi, nuovi stili di vita per un nuovo umanesimo

Si è tenuto ad Assisi, dal 31 maggio al 2 giugno presso l’Istituto Francescane Missionarie di Maria a Santa degli Angeli, il laboratorio nazionale della Rete Interdiocesana dei Nuovi Stili di Vita, che vede coinvolti i delegati di 80 diocesi italiane impegnati nella promozione di stili di vita ispirati, secondo la dottrina sociale della Chiesa, alla sobrietà e ai nuovi e più equi rapporti con il creato e le persone.
Il programma del laboratorio ha riguardato il “nuovo umanesimo” per approfondire, nella terra di San Francesco, gli argomenti che saranno trattati nel convegno ecclesiale di Firenze “In Cristo un nuovo umanesimo” che si terrà dal 9 al 13 Novembre 2015.

Il laboratorio ha previsto momenti di ascolto, con le relazioni di Padre Egidio Canil OFM conv, delegato per Giustizia, Pace e Custodia del creato del Sacro Convento di Assisi, su “L’umanesimo secondo San Francesco d’Assisi” e della filosofa Elena Pulcini dal titolo “Pensando al nuovo umanesimo”. Molte le attività di riflessione ed interazione tra i partecipanti, con testimonianze, esperienze e lavori di gruppo incentrati su quattro piste pastorali: piccole comunità cristiane, fermento della Chiesa locale; dono e gratuità, economia delle relazioni; ascolto delle grida della Terra e degli inermi; Chiesa povera e libera dal “mercato del sacro”. Centrale anche il tema della custodia del creato, che sarà oggetto della prossima attesissima enciclica di papa Francesco.

Il 2 giugno alle ore 8 nella Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola (Altare Maggiore) si è tenuta la celebrazione eucaristica presieduta da S. E. Mons. Gualtiero Sigismondi, Vescovo di Foligno, con la partecipazione della Parrocchia di Santa Maria degli Angeli, per condividere , anche nella preghiera, l’anelito a nuovi e più sobri stili di vita come strumenti alla portata di tutti per cambiare in meglio il mondo a partire dai piccoli gesti quotidiani.

La Rete Interdiocesana Nuovi Stili di Vita è nata nel 2007 da alcuni organismi diocesani, che decidono di unire conoscenze ed esperienze per promuovere un movimento del popolo di Dio sui Nuovi Stili di Vita nella Chiesa e nella Società. La Rete s’incontra periodicamente per definire iniziative e realizzare eventi comuni, la segreteria operativa è coordinata dalla Commissione Nuovi Stili di Vita della Pastorale Sociale della diocesi di Padova dove risiede Padre Adriano Sella, animatore della Rete sin dalla nascita dell’iniziativa.

Ad oggi aderiscono alla Rete gli organismi e gli uffici di oltre 80 Diocesi italiane, tra le quali, per l’Umbria, la Diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino e la Diocesi di Foligno attraverso le proprie Commissioni per la Pastorale sociale lavoro e custodia del creato con la collaborazione di alcuni giovani e laici impegnati per i nuovi stili di vita.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*