Assisi Open City La Città partecipa al contest TIM Italia Connessa 2015

Assisi Open City La Città partecipa al contest TIM Italia Connessa 2015
italia connessa

Assisi Open City La Città partecipa al contest TIM Italia Connessa 2015

Assisi Open City La Città di Assisi ha deciso di partecipare al contest TIM Italia Connessa 2015 Comuni Connessi, per avere l’opportunità di sviluppare il Progetto Assisi Open City, costruendo e condividendo insieme a tutti i city users le linee guida e gli obiettivi.

Il contest si propone di diffondere la cultura dell’innovazione e favorire la diffusione di servizi innovativi ai cittadini e alle imprese. Telecom Italia premierà con un investimento in infrastruttura NGN fissa e mobile il Comune che proporrà il piano di sviluppo digitale più concreto e convincente. I progetti saranno valutati sulla base della loro capacità di produrre benefici concreti e rilevanti per i cittadini e le imprese residenti nel Comune proponente, in coerenza con gli obiettivi delle Agende Digitali Nazionali e Comunitarie e valorizzando le specificità del territorio.

“Noi abbiamo lavorato in tal senso – dichiara il Sindaco ff. di Assisi Antonio Lunghi  – e se saremo meritevoli potremo iniziare a costruire insieme le azioni indicate nel piano presentato, arricchendole ed ampliandole.”

“Abbiamo individuato il nome del progetto che ne racchiude l’essenza: Assisi Open City, il cui logotipo sarà oggetto di un concorso per le scuole, protagoniste del progetto in molti aspetti. Perché ASSISI OPEN CITY? Assisi è una città che appartiene al mondo, Patrimonio Mondiale UNESCO, è la Città per la Pace, dello Spirito di Assisi, è dialogo. Il cittadino di Assisi non è solo colui che la abita, ma è chi la vive, tutti i giorni o per pochi giorni l’anno. È il residente, il pellegrino, il turista, l’imprenditore, lo studente, il religioso. Per questo il progetto si basa sul concetto di Assisi Città Aperta – Assisi Open City – e vuole essere un sistema intelligente e sostenibile di CONDIVISIONE ed integrazione tra le diverse caratteristiche identitarie del territorio – culturali, religiose, economiche, produttive, ambientali – in un’ottica di innovazione.”

Il Progetto vuole ed intende:

  • Coinvolgere tutti gli attori protagonisti della città;
  • Implementare servizi innovativi in tutto il comune, dando voce a TUTTI e a tutte le FRAZIONI;
  • Partire dal cittadino residente, coinvolgendolo nelle scelte e nelle linee strategiche, in un sistema di partecipazione ed interazione, dando spazio alla creatività e volontà di TUTTI;
  • Incrementare i servizi al turismo e alla cultura, primo motore economico della città;
  • Dare spazio a chi è in difficoltà e a chi è diversamente abile, in un’ottica di equità

 

Gli obiettivi sono ambiziosi:

  • Migliorare l’efficienza amministrativa della PA
  • Migliorare la trasparenza dei procedimenti;
  • Ridurre i costi e i tempi dei servizi a cittadini e imprese
  • Sostenibilità ambientale e sociale
  • Riduzione dei consumi e dei costi di gestione
  • Aumento della produttività individuale
  • Migliorare l’esperienza turistica e culturale dei visitatori

Il progetto si basa sulla condivisione di un framework comune utilizzabile da soggetti differenti (open data), attraverso il quale individuare problematiche e bisogni della città e di chi la vive, al fine di creare intelligenza collettiva e trovare soluzioni di sviluppo concrete e condivise. Per fare questo è stata coinvolta nel progetto l’Università degli Studi di Perugia, il Prof Gianluca Vinti, Direttore Dipartimento di Matematica e Informatica.

Le linee guida del progetto si sviluppano lungo le sei dimensioni:

Living/Economy/Governance/People/Environment/Mobility.

“Il progetto sarà costruito insieme ai cittadini – fa notare l’assessore Monia Falaschi- se riusciremo ad essere meritevoli; al momento abbiamo individuato alcuni temi principali che vogliamo sintetizzare negli aspetti più caratterizzanti, ma non esaustivi:

OPEN DATA/PORTALE / ISOLE AMICHE E IDEE LAB

Assisi Open City vuole che i protagonisti/cittadini facciano rete in ambienti informali e stimolanti in cui – attraverso panel, workshop, sessioni formative e momenti di networking – si incontrano i bisogni dei cittadini, le policy degli amministratori, le visioni degli esperti e le proposte del mercato.

IL TURISMO

L’essenza di Assisi impone di dedicare attenzione puntuale al tema della valorizzazione del patrimonio culturale e della promozione turistica. L’obiettivo del progetto è la valorizzazione del patrimonio storico, favorendone la gestione e la promozione intelligente, creando canali di comunicazione diretta, fornendo informazioni e servizi in tempo reale.  Particolare attenzione verrà rivolta al turismo accessibile. Sviluppo di una sezione all’interno del PORTALE, TOTEM e APP mobile, fruibile anche da persone con difficoltà motorie, visive e uditive, che permette di scoprire Assisi attraverso itinerari di interesse culturale, storico e artistico. La APP verrà creata per facilitare lo sviluppo del turismo con disabilità, proponendo percorsi in piena autonomia e permettendo di scegliere l’impostazione di accessibilità preferita: Mobilità, Ipovedenti, Non vedenti e Uditiva.

SCUOLA DIGITALE

Il piano ha previsto due obiettivi principali: il piano LIM, Editoria Digitale Scolastica.

AGRICOLTURA AGRIxCHANGE

Con l’obiettivo di riqualificazione, sociale, innovazione e riavvicinamento alla terra ed ai suoi valori, il progetto si impegna a mettere in rete i terreni resi disponibili dai vari attori, pubblici e privati, in un’ottica di agricoltura condivisa. Un criterio determinante per l’assegnazione sarà l’utilizzo a fini sociali, con il coinvolgimento di: pensionati, scuole, disabili. Verrà stimolato l’uso di un’agricoltura biodinamica, che riscopra e salvaguardi le biodiversità e le colture antiche, con grande valore nutrizionale ed ambientale. Il proprietario rimane il possessore del proprio bene e lo cede in cambio di una quota di ortaggi raccolti, che può consumare, scambiare e rivendere o cedere alle associazioni bisognose.”

Assisi Open City

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*