Assisi, PIP di Rivotorto, proposta di congelamento o riduzione della tassazione

Assisi piazza del Comune

ASSISI – Da anni si discute del problema del Piano di Insediamento Produttivo di Rivotorto, senza che sia stata trovata ancora una soluzione.
Nel 2013 avevamo proposto di applicare un’IMU dello 0,46%, ma la maggioranza ha respinto il nostro emendamento, applicando l’aliquota base per le zone produttive, lo 0,76%.
Troppo!!! Decisamente troppo per aree inutilizzabili da parte dei proprietari.
Abbiamo, più volte, sollevato il problema e avanzato proposte.
Non demordiamo e presentiamo una mozione (si veda più sotto), per il 2014 il “congelamento” o quantomeno una significativa riduzione della tassazione sull’area del PIP di Rivotorto.
Non è possibile che cittadini che hanno i propri terreni “congelati” da oltre vent’anni, con un’area produttiva che non parte, debbano subire anche la “beffa” di pagare una tassazione molto salata!!!
Tanti di loro, con cui abbiamo parlato anche recentemente, in occasione del Consiglio democratico dei cittadini che il PD ha organizzato a Rivotorto il 6 febbraio, sono giustamente esasperati.
Auspichiamo perciò che la nostra mozione sia discussa in tempi brevissimi e si trovi una soluzione rapida, concordata con tutti i proprietari, per “congelare” o ridurre fortemente la tassazione sui terreni del PIP di Rivotorto.

Simone Pettirossi
Capogruppo

MOZIONE

Oggetto: PIP di Rivotorto – Proposta di “congelamento” o riduzione della tassazione

Il sottoscritto Simone Pettirossi, capogruppo del PD,

Ricordato
– che in data 20 febbraio 2013 ha presentato una Interrogazione relativa al pagamento dell’IMU riguardante la zona PIP di Rivotorto, a cui sono state fornite risposte insoddisfacenti e non risolutive;
– che in data 11 aprile 2013 ha proposto un Emendamento (bocciata dalla maggioranza) dello Schema di Delibera consiliare per la Determinazione delle aliquote IMU, chiedendo di “ridurre l’aliquota per l’Area a destinazione PIP-piano insediamento produttivo di Rivotorto’, portandola allo 0,46%”;

Considerato
– che a Rivotorto il Piano di Insediamento Produttivo, nonostante l’esecuzione di alcune opere, in particolare della strada di accesso all’area, pagata con risorse regionali, è fermo da anni;
– che gli espropri non sono stati effettuati e che anche gli ultimi tentativi dell’Amministrazione comunale non sono andati a buon fine;

Constatato
– che i proprietari hanno i loro terreni “congelati” da anni e al tempo stesso hanno dovuto pagare l’IMU calcolata sul valore delle aree produttive;

Appurato
– che anche in occasione dell’incontro pubblico organizzato dal PD il 6 febbraio nella frazione di Rivotorto, è stata posta con forza questa problematica;

CHIEDE

che il Consiglio comunale impegni la Giunta comunale:

– a individuare le modalità per “congelare” la tassazione su queste aree o per applicare un’aliquota bassissima, visto che si tratta di terreni di fatto inutilizzabili;
– a risolvere velocemente, e in modo definitivo, questo annoso problema, con un pieno coinvolgimento di tutti i proprietari, al fine di valutare la possibilità di un completamento del PIP oppure di una trasformazione, parziale o totale, di questi lotti in terreni agricoli e/o residenziali.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*