Primi d'Italia

Assisi, la presentazione edizione 2014 UNTO

Olio

La Città di Assisi torna ad ospitare UNTO, la manifestazione inserita nell’ambito di Frantoi Aperti (rassegna giunta alla sua XVII edizione) che, come recita lo stesso acronimo (Unesco Natura Territorio Olio), coglie l’occasione del periodo della spremitura delle olive per parlare dell’olio extra vergine e dei prodotti agro-alimentari del territorio dell’assisano, del contesto paesaggistico in cui si inseriscono e del valore culturale che essi aggiungono a ciò che è già stato dichiarato Patrimonio Mondiale UNESCO.

L’edizione 2014, che vede il suo programma svolgersi dal 30 ottobre al 2 novembre presso il centro storico di Assisi e dal 3 al 30 novembre presso i castelli del territorio, conferma la presenza dei suoi capisaldi, che sono la mostra-mercato e le degustazioni dell’olio extra vergine d’oliva DOP Umbria e del fior fiore dell’eno-gastronomia regionale (vino, legumi e prodotti orticoli), oltre alle visite ai frantoi e ai luoghi di produzione agricola, collocati nei luoghi più e meno noti di Assisi, come anche dei castelli del territorio. Il tutto, valorizzando il paesaggio storico, artistico e ambientale, come quello, ricchissimo di attività sportive da svolgere, del parco del monte Subasio.

UNTO14 – Programma

Ma il format, di già grande riscontro di pubblico, essendo giunto oramai al terzo anno di vita, decide di fare un passo in più, proponendo una riflessione più ampia e completa sull’olio. Ecco, allora, che ci spinge a parlare di artigianato, quello più innovativo e reinterpretato in chiave contemporanea, che ci rivolge alla famiglia e ai futuri consumatori dell’olio umbro, con l’esperienza della fattoria didattica, e che si alza o sguardo sull’ispirazione artistica che si lega al contesto culturale, attraverso espressioni pittoriche fra le più significative.

Il tutto non trascurando l’aspetto comunicativo del messaggio, esplorato per la prima volta tramite l’avanzata e, oramai, popolare tecnologia delle applicazioni web.

“Insomma, UNTO, continua ad essere una scommessa per la Città di Assisi” considera il Vice Sindaco Antonio Lunghi “che ha scelto di investire in un modo autentico di promuovere il territorio. UNTO, infatti, mette in sinergia le risorse già esistenti sul territorio, proponendo un modello virtuoso di sviluppo economico”.

“Altrettanto positivo è scoprire come l’intero territorio della Città di Assisi abbia convintamente sposato UNTO” aggiunge l’Assessore allo Sviluppo Economico Lucio Cannelli “vincendo i limiti dei propri confini per proporsi, mettendo a sistema le singole esperienze, al mercato nazionale e, perché no, internazionale”. Per ricevere maggiori informazioni e visionare il programma è possibile visitare il sito internet www.unto.it

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*