Assisi, Ricci: “No Tassa Soggiorno, tariffe bus più basse d’Italia”

Assisi, 30 marzo 2014: il Sindaco Claudio Ricci informa che, malgrado oltre 7.5 milioni € in meno dal governo (parte corrente), negli ultimi tre anni (cui si aggiungono oltre 2.5 milioni € che non arrivano più dal terremoto), l’amministrazione comunale é riuscita, anche nel 2014, a non applicare la tassa di soggiorno (posta a zero), a non applicare l’addizionale IRPEF (posta a zero) e a non aumentare mense e trasporti scolastici (assessore al bilancio Moreno Massucci). Questi dati “sono certificati” e, con un risparmio nel bilancio del 15%, il Comune ha evitato, a famiglie e attività, ulteriori 400 € di tasse all’anno, citano il Sindaco Claudio Ricci e l’Assessore Moreno Massucci, attraverso una gestione “attenta e oculata del bilancio comunale”.

Per quanto attiene alle tariffe autobus turistici (e parcheggio automobili) le stesse sono inferiori a quanto si riscontra nelle principali mete turistiche italiane e, comunque, nei quattro mesi invernali (con minori turisti) sono state ridotte del 40%. Il Sindaco Claudio Ricci sottolinea che nel 2013 il turismo é cresciuto del 6% (presenze) e anche i primi dati del 2014, includendo le prospettive per l’anno in corso, sono “incoraggianti”.

Sulle continue “critiche  politiche”, dell’opposizione al Sindaco, “nessuna replica”, come già citato, in quanto ciò che importa é fare per le persone e chiedere a loro, direttamente, il sostegno nei momenti in cui ci si candida. Il resto é da considerare poco importante.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*