Assisi ricorda la Shoah

La Città di Assisi, in collaborazione con la Diocesi di Assisi, Nocera Umbra e Gualdo Tadino, l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, l’Opera Casa Papa Giovanni e l’Associazione Italia-Israele, ha organizzato un programma ricco di iniziative, momenti di narrazione dei fatti e di riflessione sulla Shoah, che prenderà il via a partire da Sabato 24 alle ore 15.00, visitando alcuni luoghi in cui si rifugiarono gli Ebrei: muovendo dal Vescovado, l’itinerario raggiungerà il Monastero di Santa Colette, per concludersi infine presso le Suore Stimmatine dove operò suor Ermella Brandi, che nella sua veste di badessa nascose e salvò diverse famiglie di ebrei durante la Shoah e per questo riconosciuta “Giusto fra le Nazioni” dallo Yad Vashem nel 2014. Domenica 25 alle ore 18.00, nella Sala della Spogliazione del Curia Vescovile, si terrà l’incontro “Shoah: musiche e letture” a cura di Assisincanto Chorus, per promuovere un messaggio di non violenza e soprattutto di speranza, con l’atteggiamento di ascolto e condivisione, essenza dello spirito di Assisi.

Il programma prosegue Lunedì 26 Gennaio: per non dimenticare e onorare Coloro che si spesero in prima persona per salvare gli ebrei rifugiati in Assisi da ogni parte d’Italia e d’Europa, a partire dalle ore 11.00 si avrà la possibilità di visitare il “Museo della Memoria Assisi 1943 – 1044”, allestito presso la Pinacoteca Comunale di Palazzo Vallemani, accompagnati dalla guida di Marina Rosati, giornalista ideatrice e curatrice del Museo che ospita documenti inediti, foto, riconoscimenti, saggi e oggetti appartenenti a quel periodo storico caratterizzato dall’orrore e dalla ferocia della barbarie nazifascista (info e prenotazioni 339.6378067).

Martedì 27 Gennaio, Giorno della Memoria, a distanza di 70 anni da quando i soldati russi svelarono le atrocità commesse ad Auschwitz e in altri campi di concentramento dalla Germania di Hitler, nella Sala Conciliazione del Palazzo Comunale, alle ore 16.30 sarà proiettato il documentario dal titolo: “Uomo della provvidenza, il colonello Valentin Müller e la salvezza di Assisi durante la seconda guerra mondiale”, realizzato dal pronipote del militare scomparso.

L’ultimo evento legato alle iniziative in ricordo della Shoah è fissato per Venerdì 6 Marzo, Giornata europea dei Giusti: alle ore 11,30 verrà simbolicamente inaugurato “Il Giardino dei Giusti” nel cortile del Vescovado, luogo che entrerà a far parte ufficialmente della Foresta dei Giusti di Gabriele Nissim.

Ricordare è vivere un’importante occasione di crescita civile e culturale per accendere nelle generazioni più giovani la fiaccola intergenerazionale della memoria, corrispondendo alle parole della saggezza ebraica: “Il mondo esiste solo per il respiro dei bambini che vanno a scuola”:è tra i banchi di scuola, infatti, che si formano coscienza e consapevolezza e ci si confronta con un mondo fatto di diversità e di ricchezze culturali. Cittadini e Studenti sono invitati a partecipare agli appuntamenti in programma! Serena Morosi – Assessore Cultura e Pubblica Istruzione Città di Assisi.

[divider]

http://www.assisioggi.it/wp-content/uploads/2015/01/CDA_InvitoProgrammaShoah2015.pdf

[divider]

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*