Assisi si aggiudica il Big Match con la Libertas Perugia

Alle giovani promesse di Assisi va il plauso per prova di forza dimostrata

Assisi si aggiudica il Big Match con la Libertas Perugia

Assisi si aggiudica il Big Match con la Libertas Perugia

Campionato sempre più coinvolgente e avvincente quello della II divisione provinciale femminile che vede racchiuse al momento, visti i risultati dell’ultimo week end e in attesa del posticipo infrasettimanale, cinque squadre in due punti.

Le ragazze dell’Assisi volley rossa affrontavano, in casa, la capolista Pallavolo Libertas Perugia (punteggio 25-23 16-25 25-15 25-14).

Si trattava di una partita molto difficile per le assisane che avevano rimediato una netta sconfitta nell’ultimo turno a San Feliciano e che ancora si leccavano le ferite del tie-break del match di andata con le perugine.

Ma la capacità di sorprendere, si sa, non manca proprio alle ragazze di Assisi e sabato hanno tirato fuori dal cilindro una prestazione maiuscola nonostante le assenze per infortunio (in entrambe le formazioni peraltro).

La formazione iniziale vede Roscini e Zaroli sulla diagonale, Brufani e Segoloni schiacciatrici, Rencricca libero, Pepsini e Rossi centrali.

Partono subito forte le ragazze di coach Capitini che, sotto la spinta di una Margherita Brufani immensa, sono sempre avanti nel set anche se lo conquisteranno di misura per una serie di errori commessi nel finale del frangente.

Le paure e i fantasmi che si erano solo intravisti nel finale del set si concretizzano nel corso del secondo parziale dove, dopo un iniziale testa a testa, le rossoblù permettono alle perugine di inanellare una serie di ben quindici battute consecutive che consentirà loro di conquistare nettamente la frazione.

Dopo il crollo del secondo parziale coach Capitini serra le fila e opera le prime sostituzioni cambiando la diagonale (Catanossi e Bruno rilevano Roscini e Zaroli autrici di buone frazioni).

Da quel momento in poi è tutta un’altra storia e tutta la squadra torna a girare: Brufani e Segoloni martellano senza tregua ben guidate da Catanossi in cabina di regia, eccellenti i turni di battuta di Pepsini e Rossi che metteranno in seria difficoltà la ricezione avversaria realizzando anche alcuni aces e svolgendo anche un buon lavoro a muro, Rencricca sale in cattedra e tiene le fila della difesa, ottima anche la prestazione di Bruno.

E’ decisamente il momento migliore del match per le assisane a cui tutto riesce con apparente semplicità ( approfittando anche del nervosismo nel campo avversario) tenendo costantemente sotto pressione le perugine che non troveranno più la forza di reagire. Assisi si aggiudica nettamente il terzo e quarto set con Bruno che metterà a terra l’ultimo pallone del match.

Nonostante qualche svista arbitrale si è trattato di una bella partita, molto sentita in entrambe le formazioni e dove si sono potuti ammirare dei gran bei colpi di pallavolo.

La posta in gioco era alta e, questa volta, sono le rossoblù che conquistano, meritatamente, il match guadagnando tre punti che valgono oro e che vedono le assisane ad una sola lunghezza di distacco dalla capolista.

Enorme la soddisfazione del numeroso pubblico presente e di tutta la società per la bella prestazione di squadra che si è potuta ammirare.

Alle ragazze va un enorme plauso per essere riuscite a riprendersi alla grande dopo la brutta sconfitta di San Feliciano e per aver saputo reagire ad un secondo set che avrebbe potuto complicare il match, dimostrando grinta e carattere da vendere.

Alle giovani promesse di Assisi va il plauso per prova di forza dimostrata con la consapevolezza, però, che al termine dei giusti festeggiamenti si dovrà tornare a lavorare sodo in palestra in vista del prossimo e ennesimo incontro di vertice a Umbertide, in un finale di campionato sempre più caldo e ancora tutto da definire nell’ottica promozione.

Assisi

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*