Unipegaso

Assisi Suono Sacro, lunedì concerto inaugurale con la Bongiovanni

La voce potente, penetrante e dolce del soprano Felicia Bongiovanni, enfant prodige della musica italiana nonché The Opera Queen(si è conquistata questo epiteto in occasione dell’esecuzione rock/lirico sinfonica del remake dell’intramontabile “Who wants to live forever” dei Queen, accanto ad Andrea Mingardi, in occasione del Concerto di Natale di Rai 2 nel 2006) echeggerà nella volta dell’austera cattedrale di San Rufino, ovvero il Duomo della città di Assisi, lunedì 14 luglio alle 21 in occasione del concerto inaugurale della seconda edizione de Assisi Suono Sacro, il Festival ideato, fondato e diretto dal flautista Andrea Ceccomori e dedicato ad indagare i rapporti fra le arti, in particolare il rapporto fra musica e spiritualità, che sarà ospitato fino al 26 del mese nella città del poverello. Il titolo di questa edizione Contemplum è emblematico perché tutto ciò che è nuovo, ieri come oggi, nasce da una pausa di riflessione che il Festival vuole offrire. In programma concerti, masterclass, convegni, mostre ed incontri. E, grazie alla collaborazione della Melos International e Dante Mariti il concerto andrà in onda su Raiworld, nel programma Cristianità, domenica 17 agosto.

Nella serata inaugurale del Festival, che sarà coordinata da Suor Myriam Castelli, oltre a Felicia Bongiovanni, che si esibirà con due preghiere dal repertorio operistico – da Le Siège de Corinthe L’heure fatal…Juste Ciel di G. Rossini e da La Forza del destino La Vergine degli angeli di G. Verdi – e, in duetto con Frate Alessandro, di Cesar Franck il Panis Angelicus sarà protagonista la voce di Frate Alessandro e l’Ensemble Assisi Suono Sacro, nato all’interno del Festival da un’idea del flautista Andrea Ceccomori, con la partecipazione dei ragazzi dell’Accademia teatrale Scena Muta di Ivan Raganato, la cinocanadese attrice-soprano Lu Ye e la voce coreana di Jung Mi Lee

Nell’ambito della serata saranno intervistati alcuni personaggi laici e religiosi, e premiate importanti personalità che si sono particolarmente distinte per l’impegno nel sociale e nella cultura, come Frate Alessandro e il suo messaggio di pace, l’italo/americana Angela Alioto, presidente dei Knitghs of Saint Francis e fondatrice della Porziuncola Nuova a San Francisco, che ha aiutato i senzatetto delle strade di San Francisco, l’italo/argentino Pedro Gonzalez, anima dei giovani emigranti argentini e presidente dell’Associazione civili El Rifugio di Sunchales Santa Fè, la città dove sono arrivati i primi emigranti italiani nonché suor Myriam Castelli per il suo programma in Rai, Cristianità.

Un festival dedicato alla sacralità della musica, pensato con la musica in testa e con le note che fluiscono nell’aria. Dai forti tratti spirituali e al contempo laico. Ricco nei contenuti, essenziale e volutamente povero nei tratti, come avrebbe voluto San Francesco. Che intende valorizzare la musica come strumento capace di parlare allo spirito e di portargli il germe della rivoluzione. Come nutrimento prima che prodotto, oltre che, ovviamente, come straordinario linguaggio universale che unisce i popoli ed eleva le coscienze.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*