Assisi volley festeggia san Valentino con una vittoria

Assisi volley festeggia san Valentino con una vittoria In trasferta sul difficile campo della Pit Stop revisioni

Assisi volley festeggia san Valentino con una vittoria
In trasferta sul difficile campo della Pit Stop revisioni Ponte Felcino 

Ancora una vittoria per la l’Assisi volley rossa in trasferta sul difficile campo della Pit Stop revisioni Ponte Felcino (punteggio 17-25 16-25 26-24 24-26). La squadra di mister Capitini festeggia S. Valentino non con rose e cioccolatini ma conquistando tre punti preziosissimi che consentono di non perdere contatto con la testa della classifica del campionato di II divisione ( che vede quattro squadre racchiuse in due punti). Lungo e impegnativo è stato il cammino delle assisane che solo la passata stagione disputavano i play out della categoria ed oggi, invece, si ritrovano ad occupare con merito la zona di alta classifica e a lottare per i play off. La formazione iniziale vede Roscini e Barbaglia sulla diagonale, Segoloni e Zaroli schiacciatrici, Rencricca libero, Rossi e Dionigi centrali.

Le rossoblù partono subito determinatissime in casa delle avversarie aggiudicandosi con facilità il primo e il secondo set. Ottime le prove di Rossi e Barbaglia in battuta (che consentiranno, in avvio di entrambi i set, gli allunghi decisivi), ancora una partita impeccabile del libero Martina Rencricca che garantisce solidità, continuità e tenuta nel reparto difensivo. Buona la prova di regia di Roscini così come quella dei centrali Rossi e Dionigi.

Le assisane disputano un primo set praticamente perfetto che non si è chiuso con un punteggio ancora più netto solo per qualche leggerezza di troppo commessa nel finale del frangente: su tutte va citata la prestazione di una Zaroli a tutto campo ( ottima la prova anche in battuta e difesa) e che, a fine partita, risulterà la migliore sul rettangolo di gioco. Anche il secondo set si apre all’insegna delle rossoblù che sotto i colpi di Zaroli e Barbaglia lasciano, ancora una volta, al palo la squadra di casa.

Nel terzo frangente, invece, si assiste, ancora una volta all’inspiegabile calo di tenuta, soprattutto psicologica; le rossoblù iniziano più scariche e subiscono la reazione delle padroni di casa che riprendono coraggio e fiducia. Coach Capitini opera le prime sostituzioni ( entra Catanossi per Roscini e Bruno che rileva un’opaca Segoloni) ma l’atteggiamento in campo non cambia e le ponteggiane conquistano, anche se di misura, il parziale.

Il quarto set sarà combattuto punto su punto con le due squadre, almeno nella fase iniziale, incapaci di effettuare l’allungo decisivo. Coach Capitini opera ancora dei cambi (rientra Segoloni) con la cabina di regia che si avvicenderà più volte nel corso del frangente (buone le prove di Catanossi e Roscini).

Il finale del set è al cardiopalma: le assisane, infatti, dopo essersi fatte recuperare ben 6 punti si fanno prima agganciare sul 23 pari, per poi trovarsi anche sotto sul punteggio di 24 a 23. Ma si sa, le rossoblù sono capaci di tutto quando vogliono e grazie ad una paio di difese strepitose di Barbaglia e Rencricca e agli attacchi dell’infaticabile Zaroli, di Barbaglia e di una ritrovata Segoloni nella parte finale del match, conquistano meritamente set e partita.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*