“Avanti … Umbria, quali politiche per lo sviluppo”, convegno dei Socialisti Riformisti

Avanti … Umbria, quali politiche per lo sviluppo”, convegno dei Socialisti Riformisti

“Avanti … Umbria, quali politiche per lo sviluppo”, convegno dei Socialisti Riformisti
Il convegno ha avuto quindi inizio con una analisi attenta e dettagliata delle condizioni economiche, storiche e sociali che hanno determinato il tessuto produttivo e socio-economico della nostra Regione

Si è svolta venerdì 19 febbraio, presso la sala Pro loco di Santa Maria degli Angeli ad Assisi, con grande partecipazione ed interesse della cittadinanza, il Convegno organizzato dal Gruppo consiliare “Socialisti Riformisti – Territori per l’Umbria” dal titolo “avanti … Umbria – Quali politiche per lo sviluppo”.

L’incontro si è aperto con il saluto del Segretario della Sezione dei Socialisti di Assisi Luigi Bastianini che ha espresso soddisfazione per la rinnovata presenza del Partito Socialista in un territorio dove il Partito ha avuto una sua importante storia e ha sottolineato come l’impegno per le prossime amministrative costituisca il principale obiettivo da perseguire.

Il convegno ha avuto quindi inizio con una analisi attenta e dettagliata delle condizioni economiche, storiche e sociali che hanno determinato il tessuto produttivo e socio-economico della nostra Regione, per spostarsi poi al territorio assisano dove, partendo dalla forte vocazione turistica, si è evidenziata la necessità di un cambio di passo nella gestione delle politiche, a partire da quelle turistiche, con la proposta del rappresentante di Federalberghi di un rilancio delle attività produttive in una politica che le veda protagoniste, insieme al Comune, riguardo all’offerta sul territorio.

Forte accento è stato posto sulle possibilità da cogliere attraverso lo strumento del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale individuando nel concetto di sviluppo, l’unico strumento in grado di creare occupazione e di realizzare validi percorsi di crescita. Indispensabile, quindi, in una politica di rilancio del tessuto produttivo, ancorarsi a quegli strumenti da sempre validamente operativi nella nostra Regione, che possono permettere di realizzare, attraverso innovazione e competitività, il recupero della capacità di crescita e di incremento della produttività aziendale e settoriale.

Tale tematica, di interesse centrale, è stata ripresa e sottolineata dal Presidente del Gruppo dei Socialisti in Regione Silvano Rometti il quale, nel suo discorso di chiusura, ha posto l’accento sulla necessità di dare luogo ad una operazione di efficientamento e miglioramento della sfera pubblica, di individuare e cogliere tutta quella mole di risorse comunitarie a disposizione della collettività e di dare luogo ad un concetto di lavoro che ai fini di una sua pienezza ed effettività deve legarsi in maniera indissolubile a quello di produttività, individuando , tra tanti, quei settori che possono, realmente, creare sviluppo.

Fondamentale a questo fine anche l’intervento dell’Assessore ai Trasporti e Infrastrutture della Regione Umbria Giuseppe Chianella che ha evidenziato il connubio imprescindibile tra sviluppo del sistema infrastrutturale e sviluppo del tessuto economico e produttivo, assicurando un impegno assiduo della Regione Umbria a muoversi in tale direzione.

Socialisti riformisti

 

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*