Bambini con le bandiere al vento e turisti che cantano l’inno alla gioia!

Da Mario Cicogna
(assisioggi.it) ASSISI – Bambini con le bandiere al vento e turisti stranieri che cantano l’inno alla gioia! Questo è stato il quadro con cui oggi Assisi ha festeggiato la Festa dell’Europa, ricordando il 9 maggio come il giorno in cui, per la prima volta dopo la seconda guerra mondiale, i paesi europei hanno avviato il progetto di integrazione europea. Ed oggi siamo 28 Stati Membri che nelle piazze di tante città europee, festeggiamo ricordando gli ideali di pace, prosperità e reciproco aiuto, con un pensiero rivolto anche alle situazioni ancora di criticità che attanagliano il continente europeo (la crisi economica e la situazione in Ucraina). Puntuali alle 9 gli studenti di Assisi 1, accompagnati dalla Dirigente Tecla Bacci si sono incontrati nella sala della Partecipazione in centro ad Assisi, dove l’Assessore Mignani ha dato il benvenuto e il via ai festeggiamenti, dopo che anche la prof.ssa Martellotti delegato del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia ha salutato la platea. Nella tribuna allestita in piazza si sono poi ritrovati gli studenti del Convitto nazionale Principe di Napoli e gli studenti dell’Istituto Alberghiero di Assisi, e la mattinata è proseguita con canti, letture e folclore nel nome dell’Europa. L’evento organizzato da Europe Direct Umbria CeSAR insieme al Comune di Assisi, è stato un’ occasione di riflessione, soprattutto in vista delle imminenti elezioni europee del 25 maggio 2014 che vedono chiamati alle urne i cittadini italiani ed europei. Lo scopo è far capire che non bisogna rinnegare l’Europa, ma impegnarsi affinché il lavoro congiunto sia sempre più rivolto al benessere collettivo e alla crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*