Banche, Realtà popolare è dalla parte dei piccoli risparmiatori

Banche, Realtà popolare è dalla parte dei piccoli risparmiatori
Morini: “Sul nostro territorio ho letto di povera gente che ha perso il risparmio di una vita”

da Francesco Morini
Realtà Popolare
Siamo ormai a fine anno e il 29 dicembre si riunirà l’ultimo consiglio comunale di Assisi ma a tutt’ora ancora non ho sentito da nessuna componente politica presente in Consiglio Comunale sia di maggioranza che di opposizione esprimere un concetto contro il dissesto Bancario che ha provocato per molti risparmiatori la perdita dei loro capitali investiti. Le ‘famose’ obbligazioni incriminate e che da quelle ‘famose’ Banche ormai conosciutissime hanno truffato centinaia e centinaia di poveri risparmiatori inconsapevoli di un rischio che poteva essere messo in preventivo già dalla sottoscrizione. Ma evidentemente la presenza in consiglio comunale di componente bancaria e la protezione di una frangia politica di sinistra che ormai è ammanigliata alle lobby bancarie hanno impedito ai tanti anche un minimo di affermazione a favore dei poveri risparmiatori raggirati.

Sul nostro territorio ho letto di povera gente che ha perso il risparmio di una vita (alcuni hanno perso tutto in media sui 150 ml euro) e che tutt’ora non sa il suo futuro né se riuscirà a recuperare qualcosa dal famoso fondo salva banche stanziato dal governo ma che non garantisce nulla ai risparmiatori dando invece solo alle componenti bancarie.

Naturalmente questo tracollo ha causato per i malcapitati: di trascorrere delle feste nel disagio assoluto e un Natale in austerity completo! In consiglio comunale invece si è fatto finta di nulla e tra le tante problematiche affrontate ci sono tematiche note ed alcune con scopi ambigui e personalistici. Motivo i più per credere che la classe politica presente sul territorio ha ben altri interessi e mai questi coincidono con quelli della cittadinanza ormai attanagliata da disagi assoluti di cui molti anche provocati illegalmente.

“Mi chiedo quanto possa durare questo sistema ormai di silenzio assenso di molti politici tra cui molti coinvolti direttamente nelle amministrazioni di note banche”. Sperando che qualcuno dei consiglieri presenti in consiglio comunale se ne accorga: noi di “Realtà popolare” vigileremo tutelando su tutti gli interessi dei cittadini facendo sentire le voci dei disagi e dei danni avuti nelle sedi opportune. Francesco Morini coordinamento comunale di Assisi “Realtà popolare”

Print Friendly

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*