Basilica Assisi, nuova luce per gli affreschi di Giotto e Cimabue

Basilica Assisi, nuova luce per gli affreschi di Giotto e Cimabue

La valorizzazione di un grande  patrimonio artistico, un comfort visivo più alto, un elevato risparmio energetico che garantisce anche il rispetto dell’ambiente. Sono questi i punti di forza del nuovo progetto di illuminazione, realizzato dalla Fabertechnica con la collaborazione dell’ufficio tecnico del Sacro Convento, per la Basilica di San Francesco d’Assisi, che verrà presentato ufficialmente sabato prossimo 17 ottobre, alle 19.30, nella Basilica superiore.

L’intervento e’ stato studiato e realizzato – sottolinea una nota della Sala stampa del Sacro convento di Assisi – partendo dall’importanza che ha oggi la cura e la salvaguardia del patrimonio artistico e culturale. La scelta dei progettisti e’ ricaduta sulla tecnologia Led, che presenta il vantaggio di emettere onde elettromagnetiche completamente prive di raggi ultravioletti e infrarossi pericolosi per la conservazione dei beni culturali. Si tratta di un tipo di illuminazione – continua la nota – attivabile e programmabile, anche tramite un’applicazione su smartphone, in base al tipo di luce naturale presente all’interno della Basilica, inferiore e superiore, e che muta nel corso della giornata.

”E’ la luce, l’illuminazione che Giotto e Cimabue avrebbero sicuramente apprezzato – ha osservato il direttore della Sala del Sacro convento, padre Enzo Fortunatoperché l’intervento  rende più spessi e avvolgenti i colori degli affreschi, ne esalta i dettagli, ne rende migliore la lettura e dà più profondità  al messaggio spirituale di quella che da sempre viene chiamata la Bibbia dei poveri”.

Alla presentazione del nuovo progetto di illuminazione della Basilica di San Francesco interverranno il custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, la presidente della Regione dell’Umbria, Catiuscia Marini, e il sindaco di Assisi, Antonio Lunghi.

Basilica Assisi

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*