Camaleonti ad Assisi: progetto residenziale di formazione teatrale

Teatro di Sacco vi invita a partecipare ad un progetto residenziale di formazione teatrale su un breve thriller di Truman Capote: la (sempre) crudele ricerca della verità nella culla della spiritualità francescana in Umbria, simbolo di Pace nel Mondo, un cortocircuito fra intensità di lavoro e bellezza del creato, tra crudeltà e remissione dei peccati dell’uomo, in un luogo ricco di bellezza e quiete per l’anima, il corpo e la mente.

Truman Capote (New Orleans 1924 – Los Angeles 1984) è una delle voci più originali della letteratura americana del Novecento. I suoi libri sonoAltre voci, altre stanze (1948); L’arpa d’erba (1953); A sangue freddo(1966); I cani abbaiano (1976); Musica per camaleonti (1980); Preghiere esaudite(1986), il romanzo che Capote ha concluso poco prima di morire e pubblicato postumo; Incontro d’estate (2006), scritto nel 1943 e riemerso solo nel 2004, tra le carte abbandonate dallo scrittore nella sua vecchia casa di Brooklyn; la raccolta completa di tutti i suoi racconti La forma delle cose.
Truman Capote è uno dei maggiori scrittori americani del Novecento e al tempo stesso un insuperabile maestro del reportage; nella sua opera il confine tra la letteratura e il giornalismo è spesso sfumato, indefinibile. InMusica per camaleonti, cangiante e mutevole come un camaleonte, Capote entra in sintonia con i suoi interlocutori, spingendoli a disegnarsi in autoritratti involontari dallo stile vivido e raffinatamente mimetico. Raccontando pezzi di vita quotidiana e pettegolezzi, sregolatezze e bizzarrie, passando con naturalezza dallo snervante chiacchiericcio del jet-set ai riti della provincia più dimenticata e profonda, Truman Capote riesce a mettere a nudo tutta l’innocenza e la violenza dell’anima americana.
Musica per camaleonti, pubblicato per la prima volta nel 1980, riesce a essere insieme grande letteratura e grande giornalismo. Al centro del libro è Bare intagliate a mano, un brevissimo romanzo thriller scritto con uno stile secco e diretto che ti inchioda fino all’ultima pagina per scoprire l’assassino. Un thriller con tutti i crismi che presenta una serie di omicidi in un imprecisato stato dell’ovest americano, in cui prima di uccidere l’assassino – di cui non possiamo ovviamente fare il nome – si premura di spedire ad ogni vittima una foto scattata da lui stesso, recapitata per posta dentro un particolare contenitore: una piccola bara di legno intagliata a mano.

Il Laboratorio

Straordinaria rilevanza hanno nel breve racconto i dialoghi, secchi, diretti, quasi una partitura per la sceneggiatura di un film mai realizzato, di cui lo stesso Capote si rammaricò in un’accorata lettera ad un amico. Questo costituirà il plot del nostro progetto teatrale seminariale, residenziale e intensivo: una serie di brevi estratti, in forma di monologo o di dialogo a due o più voci, che si combineranno nello studiare l’intricata ricerca della verità e del male in un sontuosa cornice, Assisi con la sua città residenzaLa Cittadella. Il linguaggio tagliente, giornalistico, crudele del testo di Capote susciterà echi profondi di risonanza in un luogo ricco di spiritualità come La Cittadella, per altro già da noi utilizzata in numerose precedenti esperienze seminariali teatrali.

Ogni partecipante andrà alla riscoperta e pratica delle risorse funzionali del corpo espressivo con esercizi per affinare le potenzialità formali‚ emotive ed energetiche. Studio approfondito, individuale e collettivo della forma “dialogo teatrale”, le sfumature, le posture, le diverse gamme di intenzioni.

I materiali, su cui lavorerà ogni partecipante, dovranno essere possibilmente memorizzati e saranno inviati a ciascun partecipante in tempo utile, via mail, previo invio della caparra confirmatoria (vedi costi).
Durante il soggiorno si consiglia di portare con sè abiti comodi, con cui poter svolgere anche attività fisica: sono gradite inoltre una giacca o giubbotto per gli uomini e una gonna o vestito intero per le donne. Questi elementi diventeranno parte integrante del nostro lavoro di studio e sperimentazione su alcuni personaggi principali di Bare intagliate a mano.

Il laboratorio Camaleonti ad Assisi è aperto a tutti, senza limiti di età e senza particolari esperienze precedenti.

In dettaglio il programma delle giornate:

Giovedi 27 agosto
Ore 13.00 pranzo di accoglienza e sistemazione nelle rispettiva camere
Ore 15.00 -19.30 laboratorio teatrale
Ore 20.00 cena e serata libera
Venerdi 28 agosto
Ore 9.00 colazione
Ore 10.00 laboratorio teatrale
Ore 13.00 pranzo
Ore 15.00 – 19.30 laboratorio teatrale
Ore 20.00 cena e serata libera
Sabato 29 agosto
Ore 9.00 colazione
Mattinata dedicata ad Assisi e le sue terme
Ore 15.00 -19.30 laboratorio teatrale
Ore 20.00 Cena
Ore 21.00 – 23.00 Laboratorio teatrale
Domenica 30 agosto 
Ore 9.00 colazione
Ore 10.00-13.00 Laboratorio teatrale, rifiniture e conclusioni.
Ore 13.00 Pranzo di saluto

Conduttore del laboratorio sarà Roberto Biselli, Direttore artistico del Teatro di Sacco.

Costi

Il costo dell’intero soggiorno (vitto e alloggio) comprensivo della formazione laboratoriale è pari a 300 euro in camera singola e 270 euro in camera doppia. Per iscriversi al laboratorio e ottenere il materiale su cui lavorare, ogni partecipante dovrà versare una caparra confirmatoria, pari a 100 euro, entro il 24 luglio 2015.

La partecipazione a Camaleonti ad Assisi vi permetterà di vivere un’esperienza unica durante la quale potrete cimentarvi in una “formazione” davvero singolare all’interno di una cornice straordinaria. Nel tempo libero potrete, infatti, visitare i luoghi sacri della città della pace. In primis la Basilica di San Francescogodendo degli affreschi di Giotto e Cimabue e ancora le Chiese di Santa Chiara e San Rufino, il Comune, ilTempio di Minerva, l’Eremo delle Carceri e le terme. Oltre a quelle delSanto Raggio, a poche centinaia di metri dal centro di Assisi, già conosciute dai tempi degli antichi Etruschi e dei Romani per le proprietà medicamentose (anticamente dette ‘Santureggio’ dal latino Sanctus et regius Fons) segnaliamo un’altra destinazione irrinunciabile che è il Nun.Si tratta di un centro benessere costruito sulle terme: una sorta di “museo privato” dove coniugare il relax e la meditazione all’arcana bellezza del luogo.

Info & prenotazioni 320.6236109
www.teatrodisacco.it

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*