Capitale Europea della Cultura, mettiamo insieme i nostri Cuori

Y Love Europa, “mettiamoci il cuore” per diventare con Perugia, Assisi, l’Umbria e le sue città Capitale Europea della Cultura per il 2019.

Credo che, in queste ultime settimane (attorno al 18 ottobre si conoscerà l’esito finale di questo lungo cammino iniziato otto anni fa), servirà la “forza morale di tutti” e un grande cuore di speranza per vincere insieme. Cultura é soprattutto capacità di creare “atmosfere creative” ed esperienze insieme a partire dalle nostre migliori energie interiori.

Y Love Europa, Y Love Perugia, Assisi e Umbria é il “momento di crederci”, le grandi storiche opportunità “cominciano sempre dentro di noi”.

Sono stati fondamentali il dossier di candidatura, le elaborazioni tecniche, i tanti sostenitori e aderenti alla fondazione PerugiAssisi; adesso é il momento di “andare oltre” e far capire (alla commissione) “il più”, il grande coinvolgimento e l’ampia consapevolezza collettiva “dispiegando tutte le vele che possiamo e che sognamo”.

Il 10 ottobre, momento cruciale con la visita ispettiva della commissione italo europea, stiamo pensando a un “gesto contemporaneo” da fare tutti insieme (magari utilizzando le nuove tecnologie e la comunicazione) per “mettere insieme” verso la vittoria i nostri cuori, le nostre anime e, soprattutto, i nostri sogni.

Alda Merini, qualche tempo prima che ci lasciasse, nella sua casa ai navigli in Milano, ci disse che nella vita bisogna, soprattutto, “essere pionieri”.

Dobbiamo “essere tutti pionieri” perché ci attende un nuovo giorno, per noi e per l’Umbria, con un cielo stellato che dobbiamo provare a costruire per chi dovrà continuare a dire Y Love Perugia, Assisi e Umbria.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*