Capo di Ponte, Unesco, siti italiani approvano bilancio

CAPO DI PONTE (Valle Camonica), 4 aprile 2014 – Si è svolta in mattinata, presieduta da Claudio Ricci (Sindaco di Assisi), l’assemblea dei Siti beni italiani patrimonio mondiale UNESCO (49 nel nostro paese, al primo posto fra i 190 Stati membri) che ha approvato il bilancio consultivo 2013 (e le linee organizzative future); questo era l’ultimo atto di gestione della presidenza di Claudio Ricci (che si concluderà a luglio 2014 per scadenza dei due mandati come limite previsto dallo Statuto).

L’assemblea elettiva, per il triennio 2014/2017, si svolgerà a Cerveteri (Lazio) il 4/5 luglio e, in quella sede, si dovrà individuare il nuovo presidente, i tre vice presidenti (per il nord, centro e sud Italia) e i nove membri del consiglio direttivo. Già durante l’assemblea di oggi, svolta a Capo di Ponte Valle Camonica (Foto, alcuni partecipanti vicino ad un reperto che include incisioni rupestri risalenti a circa 2500 anni prima di Cristo; la Valle Camonica, 35 anni fa, é il stato il primo Sito UNESCO italiano), sono emersi i primi orientamenti e le candidature per i prossimi quadri dirigenti istituzionali.

Claudio Ricci ha voluto ringraziare il Sindaco di Capo di Ponte Francesco Manella per la “ampia e cortese ospitalità” riservata sottolineando come l’associazione Siti UNESCO sia ormai divenuta, attraverso l’impegno legislativo, tecnico, i numerosi progetti di valorizzazione culturale, turistica ed educativa un punto di riferimento, nazionale e internazionale, per i beni culturali e ambientali italiani; questo grazie al grande impegno di tutti i Siti UNESCO italiani unitamente al coordinatore tecnico scientifico Carlo Francini (Comune di Firenze) e al segretariato permanente del Comune di Ferrara che ha svolto un ruolo fondamentale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*