Capo di Ponte (Valle Camonica), assemblea dei 49 siti italiani Patrimonio Mondiale Unesco

Capo di Ponte (Valle Camonica): il 4 aprile incontro dai 49 Siti italiani patrimonio mondiale UNESCO (presidente Claudio Ricci Sindaco di Assisi) in occasione dei trentacinque anni dell’inscrizione delle “incisioni rupestri” (Foto), cita il Sindaco di Capo di Ponte Francesco Manella, nella lista UNESCO (come primo Sito italiano). In questa occasione Simona Ferrarini, presidente del distretto culturale, presenterà il nuovo linguaggio delle incisioni rupestri: cartoon, video e design.

Il presidente Claudio Ricci ha voluto ringraziare il Sindaco di Capo di Ponte Francesco Manella per i progetti realizzati e i programmi di tutela e valorizzazione attivati nel primo Sito italiano dichiarato patrimonio mondiale (auspicando che l’Italia, nel 2014, possa consolidare il primato, fra i 190 Stati membri, raggiungendo la simbolica quota di 50 Siti UNESCO) e per la cortese ospitalità riservata all’associazione nazionale.

L’assemblea dei Siti UNESCO italiani, a Capo di Ponte, oltre a discutere sulle attività di gestione e i numerosi progetti in corso (quali un ampio programma di educazione e comunicazione, tradizionale e innovativa, per le scuole e la partecipazione a Milano Expo 2015) sta preparando l’assemblea elettiva del prossimo mese di luglio: Claudio Ricci conclude (a norma di statuto) i due mandati previsti da presidente e dovranno essere rinnovati tutti gli organi direttivo di questo sodalizio divenuto un punto di riferimento, italiano e internazionale, per le eccellenze dei beni culturali, ambientali e immateriali.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*