Carabinieri di Assisi, arresti e denunce, via patenti, sequestrati veicoli e droga

hanno controllato 50 persone, due locali pubblici e 38 veicoli

Carabinieri di Assisi, arresti e denunce, via patenti, sequestrati veicoli e droga

Carabinieri di Assisi, arresti e denunce,  via patenti, sequestrati veicoli e droga ASSISI – effettuano controllo sul territorio Nell’ambito di un servizio straordinario disposto dal Comando Compagnia dei Carabinieri di Assisi, finalizzato al contrasto  di reati predatori ed  utilizzo di sostanze stupefacenti ed alcooliche, che ha interessato i Comuni di Cannara, Assisi  e Torgiano,  i Carabinieri della Compagnia di Assisi hanno controllato 50 persone, due locali pubblici e 38 veicoli. Il servizio ha visto l’impiego di un cospicuo numero di militari e mezzi con i colori d’istituto.  Vengono, di seguito, riportati i risultati ottenuti:

un soggetto  è stato arrestato in quanto il Tribunale di Perugia – Ufficio GIP – ha emesso nei suoi confronti un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari per aver posto in essere condotte violente nei confronti della coniuge provocandole, in alcune circostanze, lesioni personali.

una persona è stata deferita per ricettazione poiché trovata in possesso di un oggetto risultato provento di furto ovvero una tavola di snowboard recuperata e restituita al legittimo proprietario;

duranti i controlli alla circolazione stradale:

una persona straniera veniva deferita a P.L. per guida senza patente perché revocata ed il veicolo sequestrato ai fini della confisca;

quattro persone, deferite in s.l. per guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti, patenti ritirate e veicoli sequestrati ai fini della confisca.

altri tre giovani, di cui due stranieri, sono stati segnalati alla Prefettura di Perugia per detenzione personale di sostanze stupefacenti poiché detenevano modica quantità di eroina ed hashish  destinata all’uso personale,  sottoposta a sequestro;

sono stati controllati 6 soggetti sottoposti a misure di prevenzione e sicurezza.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*