Cianetti: “Puc, un danno irreparabile per il territorio”

Ora che è cosa quasi fatta tutti si sono accorti quanto sia inutile e impattante in termini ambientali il PUC di Santa Maria degli Angeli. Per quanto ne so è tutto fermo. Gli appartamenti non si vendono, il Conad e le poche attività commerciali faticano molto, in compenso centinaia di migliaia di metri cubi di cemento stanno lì dove probabilmente si poteva creare qualcosa di meglio, di meno devastante e più utile. In compenso è stato creato, attorno al Puc, un sistema viario complicato e molto pericoloso. L’Amministrazione comunale sbandiera da anni, per smorzare le polemiche, che in questo complesso urbanistico sorgeranno un cinema multisala, un asilo nido, una farmacia comunale e via dicendo. Tutto doveva essere pronto per il 2014. Questo che vedete è lo stato dell’arte:tutto fermo. Assisi rimane l’unico comune dell’Umbria senza una scuola materna pubblica, senza una biblioteca davvero fruibile, senza luoghi di socializzazione per i bambini, i giovani e gli anziani. Unico dto positivo il recupero del Pincio, ma in questo caso il Comune c’entra poco o niente. E ne parleremo nei prossimi post.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*