Claudio Ricci propone tre motori di sviluppo per l’Umbria

“Tre motori per lo sviluppo” dell’Umbria – cita Claudio Ricci – ricostituire una grande “Banca degli Umbri” che sostenga le imprese della Regione (ora sono altri che decidono se sostenere o non sostenere le attività dell’Umbria), attivate una compagnia aerea regionale AliUmbria (coinvolgendo, dopo la concessione ventennale, i privati nella società di gestione dell’Aeroporto) che colleghi l’Umbria permanentemente (voli di linea) a 2/3 grandi scali europei e costituire una struttura unica regionale (Over Umbria) per la promozione culturale e turistica, le industrie creative, lo sviluppo tecnologico, l’apertura di canali commerciali per le imprese, il sostegno al credito e la formazione.

Siamo, considerando i 900.000 residenti nella Regione, una media città europea diffusa – cita Claudio Ricci (candidato alla presidenza della Regione Umbria con le liste civiche per l’Umbria Popolare e Cambiare l’Umbria) – e, per questo, dobbiamo fare semplicemente quelle scelte strategiche che stanno realizzando le medie città europee e le principali regioni del continente.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*