Claudio Ricci: ultimo Giorno da Sindaco

Claudio Ricci

Claudio Ricci: ultimo Giorno da Sindaco. L’ultimo giorno arriva, sempre. In ogni attività, anche nella vita. È così è arrivato anche il mio ultimo giorno da Sindaco di Assisi nella immensa gratitudine, a tutti (colleghi amministratori, personale del Comune e cittadini), per il privilegio che ho avuto nel ricoprire questo ruolo unico, per ampiezza e intensità.

Assisi è parte della storia dell’umanità, un patrimonio di valori e di eredità, lungo la strada del francescanesimo, difficile da spigare, forse si può solo intuire tale meraviglia vivendo, insieme, una parte di questa storia.

Arrivati alla fine (dopo quasi diciannove anni di servizi ad Assisi in diversi ruoli fra cui Assessore, Vice Sindaco e Sindaco) si vorrebbe ripercorrere un tratto di strada, spinti dal desiderio di cambiare in meglio la realtà, di rimediare agli errori; si immagina una conclusione diversa e si vorrebbe far tornare indietro il tempo dei ricordi, riavvolgendo la pellicola già impressa dalle immagini.

Si vorrebbe, ma … la vita prosegue lungo la “freccia del tempo” e altri, sempre migliori di me, sosterranno il cammino di Assisi in linea con il ruolo che che la storia ha assegnato alla città di San Francesco, Santa Chiara e del Patrono San Rufino.

È il momento di congedarsi, in punta di piedi come sono arrivato, certamente consapevole, come citato dagli antichi viaggiatori, che ad Assisi “si arriva sempre per la prima volta e non si parte mai”.

Ho fatto il possibile, spero almeno con generoso impegno, per Assisi, Santa Maria degli Angeli e i paesi del territorio.

L’anima dei luoghi di Assisi si sente, in particolare, quando, “d’inverno di notte”, le pietre, nel silenzio “ovattato” e cosmico, ci parlano di una storia infinita di armonia fra “creato”, persone e popoli di cui io sono stato, solo un semplice e piccolo testimone.

Buon futuro di speranza a tutti, ampio bene e sincera gratitudine per sempre.

Claudio Ricci

Sindaco di Assisi (2006-2015)

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*