Commissione antenna, partecipa Telecom per zona Stadio

Commissione antenna, partecipa Telecom per zona Stadio
Secondo incontro della Commissione alla presenza dei Comitati. Le responsabilità del Comune nella scelta dei siti

dal Comitato del Caminaccio – La Commissione di Indagine sulle Antenne Stadio e Caminaccio si è riunita ieri 02 febbraio 2016 alle ore 13.00 presso la sede del comune di Santa Maria degli Angeli dove erano stati convocati anche i rappresentanti Telecom. La commissione ha chiesto al gestore telefonico di sapere come era avvenuta la scelta del sito e il perché di tale scelta.

Da quanto emerso sembra che la società abbia agito con bontà di intenti proponendo fin da subito (luglio 2013) di installare le sue antenne sul palo preesistente, ma purtroppo il gestore già in essere, la tre, non ha acconsentito ad ospitare Telecom e nemmeno il Comune era d’accordo.

Telecom ha fatto allora altre proposte sempre in zona Stadio (prima vicino alla tensostruttura, poi vicina al parcheggio dell’autorimessa dei pullman) ma queste proposte hanno incassato parere negativo dalla Sovraintendenza e dal Comune, quindi alla fine Telecom, dopo una serie di incontri con i tecnici del comune, ha posizionato il palo sul sito che fino dall’inizio aveva scartato e cioè vicino alle case.

Per quanto riguarda l’importo di spesa per spostare il sito telecom riconferma i 150.000 euro anche se per adesso non possono dare il dettaglio che forniranno nel momento ci  forse una reale volontà di spostamento da parte del Comune e i pareri favorevoli di Arpa e Sovrintendenza. Per loro andrebbe bene il dislocamento delle antenne su un unico palo insieme ad altri gestori.

Da questo incontro si è evidenziato ancora una volta che le responsabilità dello sbagliato posizionamento del sito sono del Comune e dell’ufficio competente che non ha fornito soluzioni idonee alla compagnia telefonica e che non ha avuto il coraggio di negare un’autorizzazione nel momento in cui, appunto, soluzioni idonee fossero effettivamente mancanti evitando di posizionare un palo alto c.a. 30 metri vicino alle case.

Il prossimo incontro alla presenza di Wind, incontro in cui si spera di avere i dati richiesti sull’antenna del Caminaccio (contratto, penali, costi) vengano forniti, si terrà con tutta probabilità Martedì  9 febbraio con Wind probabilmente alle 11,30.

Commissione antenna

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*