Dibattito importante quello con Vittoria Garibaldi al circolo Fortini

Una panoramica larga e rigorosa quella che ha visto dialogare al circolo Fortini domenica scorsa Vittoria Garibaldi con Enrico Sciamanna e Paolo Ansideri

Dibattito importante quello con Vittoria Garibaldi al circolo Fortini

Dibattito importante quello con Vittoria Garibaldi al circolo Fortini

ASSISI – E’ stata una panoramica larga e rigorosa quella che ha visto dialogare al circolo Fortini domenica scorsa Vittoria Garibaldi con Enrico Sciamanna e Paolo Ansideri sulle tematiche del mondo della conservazione e valorizzazione dei beni culturali. Come ricordato dagli organizzatori l’incontro nasce da questioni affrontate nei mesi scorsi e tuttora all’ordine del giorno dell’agenda culturale cittadina, non sufficientemente trattate  in ambito pubblico secondo un criterio analitico.

Le grandi mostre, museo e territorio, la valorizzazione delle opere, la multimedialità e la comunicazione, la visione da un osservatorio internazionale come l’Icom (International Council of Museums, di cui la Garibaldi è coordinatrice regionale) sono alcuni dei punti toccati per far luce su argomenti troppo spesso oggetto di libera opinione. L’incontro è stato trasmesso in diretta streaming ed ora è possibile rivederlo nel sito www.oicosriflessioni.it dove già è stato visto da oltre 500 persone a dimostrazione dell’interesse diffuso. Una semplice panoramica a cui ci si ripromette in futuro di dar seguito con conferenze e convegni monotematici.

Il programma dei prossimi incontri

Una strada, questa dell’approfondimento, che vede impegnate le associazioni Fortini e Oicos in un articolato programma di incontri, iniziato a novembre con la presentazione delle attività degli scultori Peducci e Savini e di cui è già stata data domenica una prima anticipazione.

  • Sul tema del rapporto tra beni culturali e territorio, tornerà a parlarne la stessa Vittoria Garibaldi il 14 gennaio con la direttrice del Corriere dell’Umbria Anna Mossuto ed il fotografo e restauratore, nonché sindaco di Trevi, Bernardino Sperandio avendo a tema l’enorme e sconosciuto patrimonio dei beni culturali della Valnerina, danneggiate o distrutte dal recente terremoto.

“Viaggio in Valnerina” il titolo dell’avvincente racconto.

  • Con data da definire seguirà a gennaio/febbraio l’incontro con Cecilia Chirieleison, docente presso il dipartimento di economia dell’Università di Perugia, sul rapporto tra economia, cultura, turismo ed eventi.
  • A marzo un critico di arte ed architettura, scelto tra testate giornalistiche nazionali, parlerà di “Arte nei non luoghi”, nell’intento di mostrare come luoghi inconsueti, possano essere invece ripensati come contenitori d’arte.
  • Altro tema molto sentito ad Assisi, quello del teatro, vedrà alternarsi appuntamenti di vario indirizzo, che partendo dagli studi effettuati sul Metastasio in occasione delle tesi di laurea da parte di Fulvia Angeletti e Stefano Frascarelli, arriverà a recuperare la conoscenza dei progetti di ristrutturazione del 2007, a sentire la voce di operatori locali e nazionali del settore, nonché a coinvolgere su conversazioni a tema attori, registi e sceneggiatori che si trovano in città in occasione degli spettacoli previsti nella stagione teatrale delle realtà che operano nel comprensorio assisano.

Le tesi di Laurea

Quello della presentazione pubblica delle tesi dei neolaureati nel comprensorio assisano, è un’altro progetto a cui tengono in particolar modo gli organizzatori, che per tale motivo sarà oggetto di una specifica comunicazione. Già in programma quattro presentazioni di tesi di architettura.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*