Domenico Sorrentino, Lettera aperta a quanti sono impegnati nel mondo della Scuola

parroco padre Giuseppe Egizio e Mons. Domenico Sorrentino

Sarà l’arcivescovo mons. Domenico Sorrentino, vice presidente della Conferenza episcopale umbra, con i coordinatori delle Commissioni regionali Ceu per l’Educazione, la prof. Annarita Caponera, e per la Famiglia e la Vita, i coniugi Stefano e Barbara Rossi e don Fabrizio Crocioni, a presentare, all’inizio del nuovo Anno scolastico, la lettera aperta a quanti sono impegnati nel mondo della Scuola e il contributo delle famiglie umbre all’evento della Veglia di preghiera con Papa Francesco in Piazza San Pietro alla vigilia della III Assemblea Generale Straordinaria del Sinodo dei Vescovi (Vaticano, 5-19 ottobre) dedicato a “Le sfide pastorali sulla famiglia nel contesto dell’evangelizzazione”. La Veglia è promossa dalla Cei, alla quale prenderanno parte anche centinaia di famiglie umbre guidare dai loro vescovi e parroci.

La presentazione avverrà alla conferenza stampa indetta per giovedì 2 ottobre, alle ore 11, presso la Sala San Francesco del palazzo arcivescovile in Perugia (piazza IV novembre, 6). Entrambi gli argomenti trattati sono “legati” tra loro dalla ricorrenza della Festa di San Francesco d’Assisi Patrono d’Italia, il 4 ottobre, giorno in cui è tradizione divulgare il documento della Commissione Ceu per l’Educazione rivolto al mondo scolastico, ma è anche il giorno in cui si svolgerà la Veglia per il Sinodo dei Vescovi per la Famiglia.

Il contributo delle famiglie umbre si sofferma su «questa giornata in cui molte famiglie – anticipano i coniugi Rossi – si troveranno a Roma per sostenere l’inizio del Sinodo, per uno speciale momento di preghiera accanto al Pontefice. Le famiglie umbre giungeranno a Roma da tutte e otto le Diocesi con oltre dieci autobus, per unirsi con gioia a tutti coloro che da ogni parte d’Italia si recheranno in Piazza San Pietro per l’occasione. L’Umbria ancora una volta rinnoverà spiritualmente l’abbraccio a papa Francesco nel giorno della festa del suo Santo (lo fece ad Assisi il 4 ottobre 2013, n.d.r.) e al tempo stesso si unirà alle altre famiglie nell’invocazione allo Spirito Santo, perché susciti nei Padri Sinodali una riflessione profonda sui bisogni della famiglia… Come famiglie umbre siamo felici che questo momento di preghiera si collochi proprio nel giorno della festa di san Francesco d’Assisi, perché, come raccontato nelle Fonti Francescane, forte era la convinzione del Santo, sulla potenza della preghiera come sostegno all’unità delle famiglie e alla comunione di coppia».

Altra anticipazione viene dalla prof.ssa Annarita Caponera relativa ai contenuti della lettera aperta a quanti sono impegnati nel mondo della Scuola. «Nell’attuale momento storico-sociale, di perdurante crisi economica e di difficoltà a sostenere la motivazione e la speranza delle persone – evidenzia la coordinatrice della Commissione Ceu –, il valore della solidarietà è da riscoprire. Tanti sono i messaggi che la scuola veicola, ma uno dei più importanti criteri per distinguere un buon processo educativo rispetto ad uno meno positivo è lo sviluppo del senso critico. Per chi fa riferimento al tesoro della Parola di Dio è importante il discernimento che passa, anzitutto, attraverso un cuore docile che si lascia ispirare dalla Parola, ma anche attraverso uno studio serio e approfondito».

[box type=”warning” ]Perugia: conferenza stampa di presentazione della lettera aperta a quanti sono impegnati nel mondo della Scuola a cura della Commissione regionale educazione della Ceu e del contributo delle famiglie umbre all’atteso evento della Veglia con Papa Francesco alla vigilia del Sinodo straordinario dei Vescovi in Vaticano dal 5 al 19 ottobre[/box]
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*